fbpx

Coronavirus, Di Natale: “l’ospedale di Paola avrà la terapia intensiva”

Coronavirus: la nota del segretario-questore dell’Assemblea regionale, Graziano Di Natale

A seguito di un pacato ed accurato confronto tenuto nei giorni scorsi, scevro da ogni logica politica e finalizzato alla tutela della salute pubblica, con la volonta’ di implementare ulteriori misure di prevenzione e gestione dell’emergenza coronavirus, il presidente facente funzioni Nino Spirli’, ha da poco firmato l’ordinanza n.85 con la quale vengono attivati finalmente i quattro posti di terapia intensiva all’ospedale di Paola”. Lo afferma, in una nota, il segretario-questore dell’Assemblea regionale, Graziano Di Natale. “Finalmente, dopo mesi di battaglia e di dialogo – prosegue Spirli’ – l’ospedale San Francesco ha incassato quella volonta’ politica finora mancata. Dopo i miei innumerevoli solleciti per attivare i quattro posti di rianimazione, che andranno a far parte dei 10 posti letto previsti unitamente a quelli di Cetraro, Paola avra’ la terapia intensiva”. “Abbiamo lottato tutti insieme – sostiene il vicepresidente della Commissione regionale contro la ‘ndrangheta – per avere un diritto sacrosanto. Sebbene il reparto sia pronto da marzo e mancante degli arredi, con l’attivazione ordinata dalla Regione, possiamo affermare di aver incassato un altro grande risultato e ancora non e’ la vittoria di Graziano Di Natale, bensi’ quella di un territorio che ha chiesto a gran voce i posti di terapia intensiva all’ospedale di Paola. Io, da rappresentante delle istituzioni, sono stato il portavoce dei cittadini, rispettando il ruolo che rivesto. Adesso – conclude – continuero’ a vigilare fino a quando non vedro’, con i miei occhi, il funzionamento del reparto. Possiamo finalmente asserire che gli sforzi passati sono stati ripagati“.