fbpx

Coronavirus a Crotone: riunito in videoconferenza il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica

Crotone: si è tenuto ieri, 5 novembre, una riunione in videoconferenza del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica nella quale si è discusso, tra l’altro, delle misure introdotte dal DPCM del 3 novembre

Si è tenuto ieri, 5 novembre, una riunione in videoconferenza del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica nella quale si è discusso, tra l’altro, delle misure introdotte dal DPCM del 3 novembre u.s., sul contenimento della diffusione dal virus Covid-19, che ha visto la suddivisione del Paese in 3 zone di rischio, con il conseguente inserimento della Calabria nella c.d. “Zona Rossa”. Il nuovo DPCM prevede, tra le altre prescrizioni, che gli spostamenti siano giustificati da autocertificazione e per valide motivazioni, cioè, per comprovate esigenze lavorative, per motivi di salute, per necessità. Inoltre sono sospese tutte le attività sportive di gruppo ma si può svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione. Rimarranno aperti i mercati all’aperto destinati alla sola vendita di generi alimentari e i luoghi di culto, sempre e solo nel pieno rispetto del distanziamento sociale. Si è ritenuto opportuno di sollecitare il pronto tracciamento dei casi positivi per evitare il diffondersi del contagio. Le Forze dell’Ordine unitamente alle polizie locali, effettueranno i controlli sull’osservanza delle norme del predetto DPCM e a tale scopo sono sati rafforzati i dispositivi di controllo del territorio, anche al fine di verificare che coloro che si spostano siano muniti di autocertificazione. Da parte dei presenti è stato concorde l’invito a tutti i cittadini per il rispetto delle regole finalizzate al contenimento del contagio, così come già sperimentato positivamente nel periodo di lockdown del precedente inverno/primavera.