fbpx

Coronavirus: Conte-capidelegazione avanti da 2 ore, verso conferma misure nazionali

Roma, 3 nov. (Adnkronos) – E’ ancora in corso, dopo più di dure ore, la riunione tra i premier Giuseppe Conte e i capidelegazione delle forze di maggioranza, presenti anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro e il ministro agli Affari regionali Francesco Boccia, che poi tornerà a confrontarsi con le Regioni sul nuovo Dpcm. A quanto riferiscono fonti presenti all’incontro, non sono ancora state messe nero su bianco le misure ma si va verso la conferma di quelle a livello nazionale annunciate ieri dal premier Giuseppe Conte alle Camere, ovvero chiusura dei centri commerciali nel weekend, dei musei e dei teatri, slot machine nelle tabaccherie al bando, didattica a distanza al 100% alle scuole superiori, mezzi pubblici al 50%.
Si va verso il coprifuoco alle 21, anche se la discussione è ancora aperta. E continua il confronto anche sullo spostamento tra regioni, per stabilire se porre un divieto solo tra quelle più a rischio o se comprendere tutte le 21 realtà regionali. Intanto sul tavolo c’è anche il dl ristori bis, che dovrà essere varato a stretto giro dal nuovo Dpcm. Il decreto nella notte è lievitato a quota due miliardi, riferiscono fonti di governo all’Adnkronos.