fbpx

Coronavirus: tavolo tecnico a Cinquefrondi sulla situazione epidemiologica

Cinquefrondi

Coronavirus: tavolo tecnico a Cinquefrondi sulla situazione epidemiologica convocato dal sindaco Michele Conia

Nella giornata di ieri, presso la Sala Consiliare del Comune di Cinquefrondi, si è tenuto un incontro convocato dal Sindaco Avv. Michele Conia, unitamente ai dottori di medicina generale, dirigente scolastica, il referente Covid per la scuola, personale amministrativo, consiglieri comunali di maggioranza e minoranza. Ha, altresì, partecipato il Comandante della locale stazione dei Carabinieri.

Relativamente alla situazione epidemiologica da Covid 19, sono state rilevate le seguenti gravi criticità:

  •  Tamponi eseguiti presso laboratori privati e l’esito non comunicato alle autorità competenti per le consequenziali attività di tracciamento e l’emanazione delle relative ordinanze di quarantena,  impedendo di fatto di poter limitare e contenere la diffusione del contagio. Tale attività , ad oggi, viene resa possibile solo dopo comunicazione degli esiti dei tamponi eseguiti e processati dall’Asp. Al riguardo, invece, sarebbe opportuno  che anche l’esito dei tamponi eseguiti presso strutture private venga comunicato ufficialmente per gli adempimenti di competenza.
  • Tempi lunghissimi da parte dell’Asp di esecuzione dei tamponi  e comunicazione degli esiti degli stessi  anche quando richiesti ufficialmente dai medici; mancanza di collaborazione e comunicazione con i  Sindaci ed i Dottori di medicina generale da parte dell’Asp. Invero i Sindaci, quale Autorità Sanitaria locale, competente ad emettere le relative ordinanze, dovrebbero necessariamente ricevere i dati direttamente ed in tempi brevi dall’Asp o dall’Unità di crisi;
  •  Inevitabili ripercussioni sul normale andamento delle attività scolastiche, nonostante la totale messa in sicurezza dei locali  e l’osservanza dei protocolli ministeriali, quale logica conseguenza del mancato tracciamento in tempi brevi, per le motivazioni esposte nei punti precedenti, creando allarme nei genitori e nelle stesse autorità scolastiche.

Tanto premesso, tutte le parti presenti unanimemente chiedono un intervento urgente alle Autorità preposte, in base alla rispettive competenze,  per la risoluzione immediata delle problematiche sopra evidenziate.