fbpx

Coronavirus, Caligiuri: “due colpi bassi del Governo alla Calabria”

Coronavirus, Caligiuri: “due colpi bassi del Governo alla Calabria. Commissariamento e zona rossa saranno due shock non indifferenti”

“La giornata di ieri ha visto il Governo tirare due colpi bassi durissimi alla Calabria e ai calabresi che rischiano, seriamente, di mandarci definitivamente al tappeto. Il super commissariamento della già commissariata sanità calabrese e la zona rossa, nonostante i dati non siano così allarmanti, saranno due shock non indifferenti per il nostro tessuto socio-economico e molto presto verrà confermata la loro inefficacia”. Lo afferma, in una dichiarazione, la senatrice di Forza Italia Fulvia Michela Caligiuri. “Il commissariamento – aggiunge la parlamentare – non porterà efficienza nel nostro sistema sanitario, nuove terapie intensive, pronto soccorso organizzati né attrezzature e
personale in tempi brevi. La zona rossa concorrerà invece a paralizzare totalmente la nostra economia. Queste misure sono un
vero e proprio colpo di grazia. Il Governo e il ministro Speranza ci diano subito spiegazioni fondate su numeri concreti. Forza Italia lo chiede già da tempo e continuerà a pretendere chiarezza sui dati. Sulla proroga del commissariamento sanitario invece già la compianta presidente Santelli aveva denunciato il 13 settembre il pessimo stato della sanità calabrese a seguito di un provvedimento improntato su logiche meramente ragionieristiche. La Calabria non può aspettare i tempi burocratici notoriamente biblici e i cittadini rivendicano a gran voce risposte chiare che i singoli parlamentari non possono dare”. “Per questo motivo – dice ancora l’onorevole Caligiuri- chiedo al Governo e a tutte le forze politiche di unirci a tutela dei calabresi. Ora più che mai lavoriamo uniti, senza divisioni strategiche per difendere la salute e il benessere dei cittadini calabresi, messi seriamente in discussione dal commissariamento e dalla zona rossa”.