fbpx

Colombia, rissa dopo il 6-1 subito dall’Ecuador: due calciatori si prendono per il collo, coinvolto James Rodriguez?

Foto Getty / Gabriel Aponte

Rissa nello spogliatoio della Colombia dopo il 6-1 subito dall’Ecuador: due calciatori si prendono per il collo. Coinvolto James Rodriguez?

Momento davvero complicato per la Colombia. I ‘Cafeteros’ hanno raccolto due sconfitte nelle ultime due partite di qualificazione ai prossimi Mondiali mettendo a rischio la propria presenza in Qatar. Se da una parte il 3-0 subito contro l’Uruguay può anche starci, dall’altra il 6-1 contro l’Ecuador è un fortissimo campanello d’allarme che indica la presenza di un problema importante. Non è una questione di qualità: la Colombia vanta giocatori talentuosi come Cuadrado, James Rodriguez, Zapata, Muriel. Piuttosto è un problema di coesione del gruppo e forse anche di fiducia nell’allenatore Queiroz. Una presunta rissa scoppiata nello spogliatoio dopo la sconfitta con l’Ecuador ha solo aggiunto benzina sul fuoco.

Secondo Javier Hernández Bonnet, direttore del programma Blog Deportivo di ‘Blu Radio’, ci sarebbe stato un vero e proprio scontro con due calciatori arrivati alle mani: “all’interno della nazionale ci sono gruppi di giocatori che sono gli uni contro gli altri. E ci sono stati episodi in cui alcuni sono venuti alle mani. Si sa che è successo, ma non si fanno i nomi. C’è stato un giocatore che ha preso per il collo un altro. Parliamo di due giocatori di livello internazionale e il fatto è avvenuto durante queste partite di qualificazione“. Secondo l’emittente ‘Caracol Radio’, i calciatori coinvolti sarebbero James Rodriguez, trequartista dell’Everto e Jefferson Lerma, centrocampista del Bournemouth.