fbpx

Ciclismo – La confessione di Danilo Hondo: “mi sono dopato insieme a Petacchi”

Foto Getty / Bryn Lennon - Velo

Nuovo caso di doping nel ciclismo, la confessione di Danilo Hondo: l’ex ciclista tedesco ammette di aver fatto uso di sostanze proibite insieme a Petacchi

Danilo Hondo, ex ciclista professionista, ha ammesso di essersi dopato durante la sua carriera. Il tedesco, era gregario di Alessandro Petacchi, ciclista italiano squalificato dall’UCI con l’accusa di aver violato le regole antidoping in un periodo compreso fra il 2012 e il 2013 quando era corridore Lampre e Omega Pharma-Quick Step. Si tratterebbe di doping sistematico, praticato grazie all’aiuto del medico Mark Schmidt che avrebbe aiutato anche Danilo Hondo stando alla confessione dello stesso ciclista. Al Tribunale regionale di Monaco di Baviera, Danilo Hondo ha spiegato di avere un rapporto molto stretto con Petacchi (sono tutt’ora molto amici), dichiarando: “se hai un rapporto così stretto, quasi fraterno, allora non hai problemi a doparti insieme in una stanza“.