fbpx

Calabria, Speranza sostiene Zuccatelli: “un video rubato non cancella 30 anni di curriculum”

“Video inopportuno, è stato registrato nella prima fase del Coronavirus”: così il Ministro Speranza prende le difese del neo commissario Zuccatelli

Ha generato diverse reazioni il video in cui Giuseppe Zuccatelli, neo commissario della sanità calabrese, si esprime contro l’uso delle mascherine. “E’ stato del tutto inappropriato e il commissario si è scusato e ha indicato come la mascherina sia qualcosa di decisivo. Quel video, da quanto abbiamo capito, risale alla prima fase dell’epidemia, quando anche l’Oms affermava che la mascherina fosse necessaria per i contagiati e per i sanitari”. Lo ha affermato il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ospite di ‘In mezz’ora in più’ su Rai3. “Quel video – ha continuato Speranza – è profondamento inopportuno, con anche un modo molto sbagliato di comunicare. Ma trent’anni di curriculum non si possono cancellare per un video sbagliato e rubato”.

Da Cotticelli a Zuccatelli, un intreccio di potere sulla pelle della Calabria: Conte, Speranza e Bersani, i retroscena della guerra di Governo tra Pd e M5S