fbpx

Barcellona, Setien e il lato oscuro di Messi: “complicato da gestire, vedi cose che non ti saresti mai aspettato”

Foto Getty / VALERIO_PENNICINO

Quique Setien racconta il lato oscuro di Leo Messi: l’ex allenatore del Barcellona svela ciò che della ‘Pulce’ non appare davanti alle telecamere

Intervistato da ‘El Pais’, Quique Setien ha svelato un particolare interessante su Leo Messi. Riguardo il carattere e la personalità del fuoriclasse argentino si sa davvero poco extra-campo: mai sotto i riflettori, lontano dal gossip e dalle querelle social (a differenza del rivale Cristiano Ronaldo!), la ‘Pulce’ fa parlare solo la sua straordinaria versione calcistica.

Setien ha però parlato di una sorta di ‘lato oscuro‘ del carattere di Messi, che viene fuori lontano dal campo di gioco e dalle telecamere: “è il migliore di sempre. Ci sono stati altri grandi calciatori, ma la continuità che ha avuto lui nel corso degli anni non ce l’ha avuta nessuno, neanche Pelè. Un giorno gli ho detto che erano 15 anni che aspettavo di affrontare il Barça per vederlo. C’è un altro lato però, che non è quello del calciatore, che è più complicato da gestire. Molto più complicato. Un qualcosa che si vede in molti atleti, come dimostra il documentario di Michael Jordan. Vedi cose che non ti aspettavi. È molto riservato, ma ti fa capire quello che vuole. Non parla molto, ma con lo sguardo ti dice tutto. Dopo il mio addio ho capito che in certi momenti avrei dovuto prendere altre decisioni, ma c’è qualcosa che conta più di te stesso: il club. E conta più del presidente, dei giocatori e del tecnico. Il club e i tifosi, a cui devi portare rispetto. E ci sono milioni di persone che pensano che Messi sia più importante del club e dell’allenatore. Perchè è uno che in 14 anni ha fatto vincere loro qualsiasi cosa. Ma la verità è che ci sono calciatori complicati da gestire e Leo è uno di quelli. È il migliore di sempre e chi sono io per cambiarlo?“.