fbpx

Sicilia, Siracusano (FI): “Inaccettabile tassa occulta per insularità, adesso compensazioni da Roma”

Sicilia. Pubblicato oggi lo studio “Stima dei costi dell’insularità per la Sicilia”, il commeto della deputata messinese Matilde Siracusano: “La Sicilia deve pretendere risposte adeguate, dal punto di vista fiscale e per quanto riguarda gli investimenti”

La condizione di insularità costa alla Sicilia oltre 6 miliardi di euro all’anno; ogni residente che vive sull’isola, a causa di questo deficit, ha sulle proprie spalle una specie di tassa occulta da circa 1.300 euro ogni 12 mesi. Una situazione davvero assurda e inaccettabile.
Questi i risultati più eclatanti dello studio ‘Stima dei costi dell’insularità per la Sicilia’, voluto dal governatore Nello Musumeci e presentato questa mattina dal vice presidente della Giunta e assessore al Bilancio, Gaetano Armao”. Così Matilde Siracusano, deputata siciliana di Forza Italia.

I siciliani hanno un vero e proprio freno a mano tirato, una penalizzazione pesantissima rispetto al resto del Paese e rispetto all’Europa. Ne risente ovviamente il Pil dell’isola, ne risentono le opportunità per la crescita e per lo sviluppo, con particolare riferimento alle giovani generazioni.
Il governo regionale fa bene a mettere in evidenza questi dati allarmanti, la Sicilia deve pretendere risposte adeguate, dal punto di vista fiscale e per quanto riguarda gli investimenti, da Palazzo Chigi, ed avere una immediata compensazione in relazione a quanto emerso da questo importante dossier”.