fbpx

Reggio Calabria, il senatore accademico Mercuri: “da lunedì all’università Mediterranea le lezioni si terranno a distanza”

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Reggio Calabria: il senatore accademico Mercuri fa un punto della situazione dopo le adunanze del comitato regionale di coordinamento delle Università calabresi

“In seguito all’ultimo DPCM e all’Ordinanza Regionale, che ha come destinataria l’università, aggiornata alla data odierna è stato stabilito che da lunedì all’università Mediterranea le lezioni si terranno a distanza così come in tutti gli atenei Calabresi, ad esclusione che per gli studenti del primo anno (triennali e magistrali) che potranno continuare a seguire in presenza, restano aperti anche i laboratori e i corsi di dottorato e tirocinio”. E’ quanto afferma Marco Mercuri, Senatore Accademico dell’Università Mediteranea di Reggio Calabria e componente del CoRUC. “Nella giornata di ieri – prosegue– sono stato impegnato nelle due riunioni telematiche, tenutesi la prima alle ore 11 ed una seconda d’urgenza alle ore 17 a cui hanno partecipato i delegati del Presidente f.f. della Regione Calabria, l’assessore all’istruzione Prof. Savaglio ed il Direttore Generale del dipartimento tutela della salute Dottor Belcastro, assenti durante la riunione precedente”.

“Dopo un’attenta analisi sull’attuale situazione negli Atenei Calabresi –sottolinea–  ho avuto modo di ribadire in tale sede come la partecipazione in presenza è fondamentale per l’esperienza universitaria degli studenti che hanno deciso di scegliere non a caso i nostri atenei. Tuttavia, inevitabilmente, abbiamo dovuto tener conto della situazione di emergenza che anche la nostra Regione sta attraversando e alla luce dell’incremento dei casi di positività sono state sottoposte al vaglio e all’attenzione di tutti i partecipanti diverse possibilità, al fine di preservare la comunità studentesca quindi quella della sospensione cautelativa di alcune attività in presenza è apparsa la più ragionevole. Quello che mi sento di dire è che, la situazione che stiamo vivendo in Regione ci porta a prendere delle decisioni necessarie, di fatto da notizie trapelate durante la riunione ho avuto modo di costatare che la curva pandemica nella nostra Regione sta avendo una crescita esponenziale, per questo invito tutti alla cautela. Per ultimo ci tengo a precisare che il senso di responsabilità per la comunità che rappresento non verrà mai meno”, conclude.