fbpx

Reggio Calabria, Falcomatà: “venerdì comunico quali strade e piazze chiudo la sera, ma deve essere il Governo a prendersi la responsabilità. Noi non potremo far rispettare l’ordinanza” [VIDEO]

Reggio Calabria, il sindaco Falcomatà ha effettuato una diretta facebook per chiarire alcuni punti dopo il Dpcm di qualche giorno fa

Il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà dopo l’ultimo Dpcm del Governo di qualche giorno fa, ha effettuato questo pomeriggio una diretta facebook sul suo profilo ufficiale, la prima di una lunga serie come annuncia lo stesso sindaco, in cui chiarisce alcuni punti ai cittadini.

Giuseppe Falcomatà ha affermato che venerdì comunicherà quali strade e piazze verranno chiuse la sera, perchè ricordiamo che nell’ultimo Dpcm il Premier Conte ha lasciato libertà ai sindaci di potere “agire” e chiudere vie o piazze in autonomia.

A tal proposito il sindaco ha affermato che la ci sarà la “chiusura al pubblico delle vie e delle piazze ogni giorno dalle 21, un “coprifuoco” quindi, e che sarà consentito il transito e non la sosta in aree e piazze. L’obiettivo del Governo è quello di evitare gli assembramenti e noi sindaci abbiamo preso una posizione chiara su questo Dpcm che scarica su noi sindaci la responsabilità di individuare le piazze da chiudere ma anche di effettuarne il controllo, noi abbiamo ribadito che non è compito nostro, l’ordine e la sicurezza pubblica non è un compito che si può demandare ai sindaci e abbiamo chiesto al Governo di assumersi la responsabilità sul rispetto di queste ordinanze”.

Coronavirus e nuovo Dpcm, Lamorgese: “con i sindaci incontro positivo”

“L’incontro e’ stato positivo e si e’ svolto con uno spirito di massima collaborazione tra le istituzioni”. Lo ha dichiarato il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, al termine della video conferenza con il presidente dell’Anci, Antonio Decaro, e con i sindaci delle citta’ metropolitane, alla quale hanno partecipato anche il sottosegretario all’Interno Achille Variati, il capo di gabinetto del Viminale, Bruno Frattasi, il capo del Dipartimento della pubblica sicurezza Franco Gabrielli. “Sono convinta – ha detto la responsabile del Viminale – che la consueta stretta collaborazione tra il ministero dell’Interno e i sindaci, come e’ gia’ successo con grande senso di responsabilita’ all’inizio dell’emergenza sanitaria, consentira’ di affrontare tutte le problematiche legate ai controlli e alle possibili chiusure di aree urbane imposte dal contenimento della diffusione del virus Covid 19. In questo periodo di emergenza – valutate le esigenze stabilite nell’ambito dei singoli comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica, anche al fine dell’individuazione delle aliquote di polizia locale che potranno integrare il dispositivo di controllo – verranno utilizzate le forze di polizia necessarie per i servizi di presidio del territorio stabiliti di volta in volta”. Nel corso dell’incontro e’ stato confermato l’impegno sollecitato dai sindaci per le risorse necessarie a garantire l’assunzione a tempo determinato di appartenenti alle polizie locali che possano supportare i servizi sul territorio e i controlli stabiliti nell’ambito dei comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica. Stesso impegno e’ stato ribadito per prevedere anche nel 2021 la possibilita’ di confermare le risorse destinate al fondo speciale per gli straordinari delle forze di polizia locale.

Reggio Calabria, le parole del sindaco Falcomatà durante una diretta Facebook dopo l’ultimo Dpcm [VIDEO]