fbpx

Reggio Calabria, il circolo “Eracle” di Fratelli d’Italia scuote il partito: “non abbiamo neanche una sede in cui riunirci, serve rinnovamento importante e immediato in vista delle elezioni regionali”

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Reggio Calabria, la nota del Circolo FdI Eracle – Reggio Centro

“Le elezioni comunali, da poco archiviate, hanno certificato alcune difficoltà già ampiamente e palesemente evidenti, nel centro destra reggino. Fino a qualche mese addietro in pochi avrebbero scommesso sulla rielezione di Falcomata’ alla carica di Sindaco, considerata la poco fortunata esperienza amministrativa di questi ultimi sei disastrosi anni”. Lo afferma in una nota il Circolo FdI Eracle – Reggio Centro.

“Ma, la pochezza e la scarsa lungimiranza amministrativa, dell’attuale centrodestra reggino, che è praticamente ridotto a dei personalismi di fantomatici e poco rappresentativi leader, hanno fatto sì, che il Sindaco uscente e la sua allegra brigata, resuscitassero, giungendo ad una clamorosa, al quanto insperata vittoria. Adesso non vogliamo stare qui a distribuire le responsabilità di tale sconfitta, ma crediamo sia doverosa e soprattutto necessaria, un’ attenta e accurata analisi, sullo stato in cui versa attualmente, il centrodestra a Reggio Calabria. In particolare, vorremmo focalizzare l’attenzione sul nostro partito di appartenenza, ovvero Fratelli d’italia. Gli auspici della vigilia, erano moderatamente positivi, principalmente per due motivi, il primo, perché si partiva con un lusinghiero 16% ottenuto alle scorse elezioni regionali, in cui il nostro partito, si posiziono’ come primo in città, eleggendo due consiglieri regionali. Secondo, perché Fratelli d’italia, è attualmente, a livello nazionale, il partito maggiormente in crescita. Il deludente, risultato registrato alle comunali di Reggio, è figlio, a nostro avviso, di tanti errori, commessi, in particolare negli ultimi 12 mesi dalla classe dirigente locale del partito sul territorio cittadino. Scarsa, se non addirittura inesistente è stata l’importanza data alla base militante e ai circoli, quasi mai coinvolti nelle scelte fondamentali del partito. La mancanza di una vera sede provinciale e comunale del partito, che impedisce ai militanti di potersi riunire liberamente, per discutere e confrontarsi sulle problematiche riguardanti il partito e la politica locale in genere, ha anche inciso parecchio in tutto ciò. Alla luce di tali problematiche, considerato anche che ci troviamo alla vigilia di una nuova campagna elettorale, come quella per il Consiglio regionale, chiediamo che venga effettuata una vera azione di rinnovamento, all’interno del partito nella nostra città, rivalutando il ruolo dei circoli, che da sempre sono il motore del partito, coinvolgere gli stessi, nei processi decisionali, in vista delle prossime elezioni regionali. Siamo certi, che la lezione avuta alle recenti elezioni comunali, sia servita per non ripetere gli stessi errori. Noi non vogliamo assolutamente mettere nessuno sul banco degli imputati, ma vogliamo invece ricostruire l’azione politica di Fratelli d’italia sul nostro territorio.
Noisiamo pronti, come prima, più di prima!”.