fbpx

Reggina-Cosenza, strano segno del destino: quando Toscano era “dall’altra parte”. Il suo gol coi Lupi nel magico anno amaranto

reggina bari toscano Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Nel match Reggina-Cosenza della stagione ’98/’99 per i rossoblu andò in rete proprio Toscano, oggi tecnico della compagine amaranto

Reggina-Cosenza di domani non sarà una sfida come le altre per il tecnico Domenico Toscano. Nato a Reggio Calabria e cresciuto con la maglia amaranto cucita sulla pelle, l’allenatore ha un ricordo importante della società silana avendo collezionato due stagioni da calciatore ed iniziato la propria carriera da mister proprio coi Lupi. Un match dal sapore particolare, che però Toscano vorrà vincere a tutti i costi, quale professionista ha dimostrato di essere nel corso del tempo. E professionista lui lo è sempre stato, anche quando da calciatore si trovò di fronte la sua squadra del cuore da avversario.

C’è infatti un aneddoto che lo riguarda, quando nella stagione ’98/’99 vestì per il secondo anno consecutivo il rossoblu e affrontò la Reggina da avversaria al vecchio “Comunale”: Toscano siglò il gol dell’ex nel derby del 20 dicembre 1998, terminato 2-1 in favore dei padroni di casa con reti di Artico e Possanzini. Una marcatura non decisiva ai fini del risultato, ma che comunque rappresenta uno strano segno del destino. Il team amaranto al termine di quel campionato riuscì a conquistare la prima storica promozione in Serie A, segno che anche quando Toscano non è protagonista riesce a portare fortuna. Adesso il tecnico è tornato ad essere decisivo in prima persona, farà di tutto per preparare al meglio la gara, mettere in cascina i tre punti e dare una grande soddisfazione ai tifosi reggini che torneranno allo stadio per la prima volta dopo tanti mesi.

Reggina-Cosenza, l’ultimo protagonista è Mendicino: “Pronostico? Mi sbilancio sui Lupi…”