fbpx

Le Previsioni Meteo dell’Aeronautica Militare: ancora piogge in Calabria e Sicilia

Previsioni Meteo dell’Aeronautica Militare: il tempo previsto sull’Italia domani, martedì 13 ottobre 2020

Il tempo previsto sull’Italia domanimartedì 13 ottobre 2020: il bollettino a cura dell’Aeronautica Militare.

Al Nord: annuvolamenti compatti sui rilievi confinali, altrove cielo sereno o caratterizzato dal passaggio di innocue velature; dalla sera decisa intensificazione della copertura nuvolosa sulle regioni occidentali con qualche fiocco di neve atteso sulla Valle d’Aosta.

Centro e Sardegna: sull’isola cielo molto nuvoloso con deboli rovesci sparsi associati; sulle altre regioni nuvolosità irregolare, a tratti intensa, con deboli piogge e qualche rovescio attesi al mattino lungo le coste abruzzesi; locali fenomeni sempre di debole intensità interesseranno in giornata anche il basso Lazio e, dalla sera, la porzione più settentrionale della Toscana.

Sud e Sicilia: molte nubi compatte su Campania, Basilicata e Calabria tirreniche, nonché sulla Sicilia settentrionale con rovesci e locali temporali, in parziale riduzione serale sulle relative zone dell’isola; sul resto del meridione spazi di cielo sereno interrotti tra mattina e pomeriggio da estesi annuvolamenti consistenti che daranno luogo a locali acquazzoni sulle aree peninsulari.

Temperature: minime senza variazioni di rilievo su Valle d’Aosta, Piemonte centroccidentale, Liguria, Sardegna e Sicilia occidentale; in flessione sul resto del Paese. Massime in diminuzione su Piemonte, Lombardia, Veneto orientale, Friuli Venezia Giulia, Puglia centrosettentrionale e Basilicata orientale; in aumento su Emilia-Romagna, Toscana, Marche, coste abruzzesi e Sicilia meridionale; pressoché stazionarie altrove.

Venti: moderati con locali rinforzi da nord-ovest su Puglia, Basilicata ed isole maggiori; deboli dai quadranti occidentali sul restante meridione, variabili al nord e sulle regioni centrali peninsulari.

Mari: molto mossi il mar e canale di Sardegna, basso Tirreno, stretto di Sicilia e Ionio meridionale; da mossi a molto mossi il Tirreno centrale e l’Adriatico meridionale; da poco mossi a mossi i restanti bacini.