fbpx

Messina, porto di Tremestieri: “L’Autorità di Sistema faccia la sua parte, metta all’ordine del giorno la verifica sullo stato dei lavori”

Messina. Sempre più forte il grido d’allarme dei sindacati sui ritardi relativi ai lavori per il porto di Tremestieri: “È venuto il momento della chiarezza per smascherare le chiacchiere e l’inadeguatezza del sindaco De Luca”

La Uil e la UIltrasporti di Messina tornano a puntare i riflettori sui ritardi nei lavori del porto di Tremestieri e chiedono all’Autorità di Sistema dello Stretto e al suo presidente, Mario Mega, di avviare un’operazione verità sulle prospettive dell’opera, ma anche in merito alla stesura di un nuovo crono-programma che ne definisca tempi di avvio e di completamento, dato che quello attuale non è reputato come “credibile” dalle sigle sindacali.

Il porto di Tremestieri rappresenta l’opera più importante del piano operativo triennale dei porti 2020-2021 da poco approvato dall’Adsp dello Stretto – dichiarano Ivan Tripodi segretario generale Uil Messina e Michele Barresi con Nino Di Mento segretari UIltrasporti – un’infrastruttura in gran parte finanziata dall’Autorita di Sistema che, pertanto, ha il diritto ed il dovere di pretendere e fare chiarezza sui ritardi dei lavori che da tempo denunciamo”.

I cantieri del porto a sud sono stati avviati in pompa magna dal sindaco De Luca il 9 novembre 2018 e nell’occasione il primo cittadino annunciò il completamento dell’opera entro ‘due anni meno un giorno‘ – proseguono i segretari –. Dovendo dare credito agli annunci del sindaco De Luca l’opera dovrebbe essere completata il prossimo 8 novembre ma nel cantiere si vede ben altro e lo stesso assessore ai Lavori Pubblici del comune di Messina Mondello durante un sopralluogo ha dichiarato che lo stato dei lavori è giunto appena al 7%”.

Reputiamo necessario nell’interesse della città e dei lavoratori che si apra subito un dovuto confronto in sede di Autorità di Sistema – concludono Uil e UIltrasporti- e, pertanto, avanzeremo la richiesta già nella prossima seduta dell’Organismo di partenariato della risorsa mare prevista per domani 27 ottobre. È venuto il momento della chiarezza per smascherare le chiacchiere e l’inadeguatezza del sindaco De Luca”.