fbpx

I portieri dell’Ucraina sono positivi al Covid, chi convocare? Shevchenko sceglie il preparatore: ha 45 anni e si è ritirato nel 2016!

Shovkovskiy Gabriele Maltinti/Getty Images

La scelta estrema dell’ex attaccante del Milan Andrij Shevchenko, commissario tecnico dell’Ucraina: ha convocato il preparatore…

In tempi di Covid siamo stati abituati a sentirne di ogni. Scelte mai fatte, decisioni inedite e alcune anche fuori dall’ordinario. Uno dei problemi con cui gli allenatori potrebbero avere a che fare è la presenza di più di un positivo di squadra. Come ovviare all’assenza? E’ quanto accaduto all’ex stella del Milan Andrij Shevchenko, attuale commissario tecnico dell’Ucraina. “L’Usignolo di Kiev” si ritrova in squadra un solo portiere in vista degli impegni della sua Nazionale per via della positività del secondo e terzo portiere. Cosa fare? Semplice. Convocare l’allenatore dei portieri della stessa selezione, che però si è ritirato nel 2016 e ha 45 anni. Il suo nome è Oleksandr Shovkovskiy, una leggenda della Dinamo Kiev che con l’ex attaccante ha giocato proprio con la maglia degli ucraini.

Nonostante sia stato fermo per 4 anni, però, l’estremo difensore è tutt’ora “integro”, nonché “convocabile. “Dal momento che era rimasto un solo portiere in salute – recita la nota ufficiale della Federazione – si è deciso di includere nella lista per l’amichevole contro la Francia l’assistente allenatore Oleksandr Shovkovskiy. Ha terminato la sua carriera a dicembre 2016. Si mantiene, tuttavia, in buona forma fisica, realizzando costantemente allenamenti individuali”.