fbpx

Pordenone-Reggina 2-2, le pagelle di StrettoWeb: Cionek muro, esordio da incubo per Lafferty

cionek

Pordenone-Reggina, le pagelle di StrettoWeb – E’ appena terminato il match di Lignano Sabbiadoro tra neroverdi e amaranto

Pordenone-Reggina, le pagelle di StrettoWeb – Si è appena conclusa la sfida di Lignano Sabbiadoro tra i neroverdi di Tesser e gli amaranto di Toscano. Altro pari per Guarna e compagni, il terzo di fila, che questa volta vede però rincorrere anziché farsi raggiungere. Vantaggio con Liotti, rimonta locale e definitivo pari di Folorunsho con deviazione. Di seguito le PAGELLE della nostra redazione.

Reggina double face, al Teghil finisce 2-2: cuore amaranto, Pordenone raggiunto allo scadere

Pordenone-Reggina, Toscano: “L’abbiamo ripresa, è un buon segnale. E su Menez…”

Guarna 6 – Non ha colpe sui due gol, per il resto è normale amministrazione.

Loiacono 6 – Una prestazione positiva fino al gol del pari di Diaw, che lo aggira prima di concludere a rete, ma la colpa non è solo sua. (82′ Situm 5.5 – Anche oggi il suo ingresso non sposta gli equilibri, sbaglia appoggi anche semplici).

Cionek 7.5 – Migliore in campo. Un lottatore, un toro. Va in anticipo, scala, chiude gli errori dei compagni, le prende tutte di testa. Valore aggiunto, uno degli acquisti migliori.

Delprato 7 – Anche per lui una grande prestazione. Solido, concentrato, attento, non commette sbavature e non si fa mai saltare.

Rolando 5.5 – Sembra risentire ancora del problema che lo ha tenuto fuori dai campi per qualche settimana. Sbaglia molto, è spesso in ritardo e arriva stanchissimo nel finale. Deve recuperare la condizione.

Bianchi 6.5 – Non sempre preciso, ma prezioso nel solito lavoro oscuro e in fase di inserimento. Sfiora lo 0-2 a ridosso dell’intervallo. (58′ Folorunsho 6.5 – Ha il merito del gol del pari, ma non è precisissimo in più di un’occasione dopo il suo ingresso).

Crisetig 6 – Senza infamia né lode oggi. Non sbaglia nulla, ma si vede anche poco. L’aggressività del centrocampo avversario lo nasconde.

Liotti 7 – E’ il capocannoniere degli amaranto a sorpresa, anche se sorpresa adesso non lo è più. Un altro gol da centravanti e tanto lavoro in entrambe le fasi. (58′ Di Chiara 6.5 – Il suo ingresso è sicuramente migliore di altri, prova più volte l’iniziativa e non si nasconde).

Bellomo 6.5 – E’ l’unico tra i calciatori offensivi a provare a rendersi pericoloso. Forse poteva rimanere in campo fino alla fine, ma è stato fatto rifiatare e serviva peso davanti.  (76′ Mastour 5.5 – Altro ingresso errato. Si dimostra fumoso e nulla più, non collabora coi compagni e prova più volte l’azione personale, finendo per perdere il pallone).

Denis 6 – Non ha modo di rendersi pericoloso, ma prova a sfruttare al massimo ciò che tocca, come la sponda di testa che per poco non manda in gol Bianchi. Uscito per rifiatare. (58′ Vasic 5.5 – Il suo ingresso serviva per mettere centimetri davanti durante l’assalto finale, combina ben poco).

Lafferty 4.5 Ci sono tutte le premesse per assistere alla nuova serie “Esordi da incubo”. E’ la sua prima in campionato da titolare, ma non ne azzecca una. Per giunta, è da un suo errore che nasce il pari locale, con il mancato appoggio al compagno.