fbpx

Pescatori siciliani sequestrati dalla Libia: l’Ars assegna 2 mila euro a ciascuna delle famiglie dei marinai

Sicilia. Il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè: “Chiedo che il governo italiano si adoperi immediatamente, anche inviando un diplomatico per ottenere notizie certe sullo stato di salute dei nostri connazionali”

Il consiglio di presidenza dell’Ars ha assegnato 2 mila euro ad ogni famiglia dei pescatori di Mazara del Vallo sequestrati dalle milizie libiche e dai quali non sia ha quasi alcuna notizia da oltre un mese.

Questo l’intervento del presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, Gianfranco Miccichè: “Il governo nazionale invii un diplomatico per accertare lo stato di salute dei nostri connazionali. Questa mattina ho sentito telefonicamente tutti i membri del Consiglio di presidenza dell’Assemblea regionale siciliana e abbiamo deciso di deliberare un contributo di 2.000 euro per ogni famiglia dei 18 pescatori di Mazara del Vallo, sequestrati in Libia da oltre un mese. A questo punto – ha aggiunto Miccichè – chiedo che il governo italiano si adoperi immediatamente, anche inviando un diplomatico, qualora lo ritenesse opportuno, per ottenere notizie certe sullo stato di salute dei nostri connazionali