fbpx

Omicidio Willy: Conte, ‘lui più forte dei bulli, violenza mai attrattiva’

Roma, 26 ott. (Adnkronos) – “Willy non è un eroe, non dobbiamo pensare che richieda un’attività eroica l’intervento che fece. Willy e un buono” che “ha avuto il coraggio, la forza e anche la dignità di intervenire in un contesto altamente pericoloso e ci ha rimesso la vita”. Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intervenendo alla cerimonia in onore di Willy Monteiro Duarte, il giovane di 21 anni ucciso a Colleferro durante un pestaggio nel tentativo di difendere un amico.
Rivolgendosi agli amici, Conte ha rimarcato come “la violenza diventa l’arma dei più deboli, di chi non ha idee. Perché poi scopriamo che i bulli hanno molta più paura di Willy, di chi ha la forza di contrastare la violenza, anche se ci rimette la vita”.