fbpx

Giro d’Italia 2020 – Nibali, la svolta sulle grandi montagne: “se ci sarà l’occasione attaccherò, c’è ancora tempo”

Foto di Tim de Waele / Getty Images

Vincenzo Nibali non è ancora fuori dalla lotta per la vittoria del Giro d’Italia 2020: il ciclista siciliano proverà a sfruttare ogni occasione possibile sulle grandi montagne

L’ultima settimana del Giro d’Italia 2020 è iniziata quest’oggi con la tappa Udine-San Daniele del Friuli che ha visto Joao Almeida aumentare il suo distacco dagli inseguitori di soli 2 secondi. Le grandi montagne che attendono i corridori nelle ultime tappe saranno, con grande probabilità, fatali al giovane portoghese che dovrà lasciare la maglia rosa a Wilco Kelderman, distante appena 17 secondi. L’olandese è il favorito numero 1 per la vittoria, ma Vincenzo Nibali non intende darsi per vinto. Lo ‘Squalo’ è 7° in classifica generale a 3’31” dalla vetta, ma sulle grandi salite dei prossimi giorni ha le carte in regola per dare spettacolo: Madonna di Campiglio, Stelvio, Colle dell’Agnello, Izoard e Sestriere sono chance da non fallire.

Nibali lo sa bene ed è per questo che guarda con fiducia agli ultimi giorni del Giro d’Italia: “Kelderman il nemico ce l’ha in casa, nella propria squadra, la Sunweb: è Jai Hindley. Se decidesse di andare, andrà via di sicuro. E’ stato un anno difficile per tutti, abbiamo visto cosa è accaduto con Bernal al Tour de France: l’anno scorso faceva quello che voleva, quest’anno si è addirittura ritirato. Io sto bene, ci aspettano tappe dure, di alta montagna e, se ci sarà l’occasione, ci proverò di sicuro. Lo spazio per fare qualcosa ancora c’è“.