fbpx

Giochi: anche Dunder lascia mercato inglese

Roma, 13 ott. (Adnkronos) – Dunder, il brand del gioco online controllato dalla maltese Mt SecureTrade, lascia il mercato inglese, l’addio è fissato per la fine del mese. La compagnia, rileva Agimeg, ha già comunicato la decisione a partner commerciali e utenti, questi ultimi in particolare hanno ricevuto l’invito a svuotare e chiudere i conti di gioco il prima possibile, per evitare i problemi dell’ultimo minuto. Chiaramente, la compagnia non permetterà di aprire nuovi conti di gioco.
Da questa settimana, poi, cesserà ogni rapporto con gli affiliati e non effettuerà alcuna attività di marketing. Dunder non ha fornito una spiegazione ufficiale della scelta di lasciare il mercato inglese. L’ipotesi più probabile è che alla base di tutto ci siano le pesanti restrizioni che il Regno Unito sta adottando sul gioco. Ma secondo alcuni, ci sono altre spiegazioni: la compagnia potrebbe aver risentito pesantemente dell’impatto del Covid-19, oppure avrebbe il timore di sanzioni salate perché non sarebbe in grado di rispettare le previsioni della normativa antiriciclaggio e le misure di prevenzione del gioco patologico.
Dunfer non è comunque il primo operatore dell’online a lasciare il mercato inglese, nell’ultimo anno hanno chiuso le attività tra gli altri la Cherry AB (che operava con il brand ComeOn), l’unica a ammettere apertamente di voler investire in dei “mercati più favorevoli”; la JPJ Group (Vera&John e InterCasino); e prima dell’estate la Bethard.