fbpx

Fondazioni: Profumo (Acri), ‘sempre di più agenti di sviluppo’

Roma, 22 ott. (Adnkronos) – “Le Fondazioni stanno diventando sempre di più agenti di sviluppo per il Paese”. Ad affermarlo è Francesco Profumo, il presidente di Acri e Compagnia di San Paolo, intervenendo in occasione della presentazione del libro ‘Fondazioni 3.0’ (Bompiani) di Umberto Tombari e di Andrea Greco. Profumo ha ricordato alcuni “dei progetti di sistema realizzato dalle Fondazioni che hanno avuto un impatto nazionale forte: pensiamo al Fondo per il contrasto alla povertà educativa, un investimento di 600 milioni di euro che ha un impatto su 400 mila bambini; al social housing ma anche la Fondazione per il Sud”.
Oggi, sottolinea Profumo, “il sistema delle Fondazioni è riconosciuto come un interlocutore autorevole e come un partner istituzionale molto affidabile per progetti che hanno un impatto per la crescita del Paese”. Acri, in questo, “si è ritagliato un ruolo istituzionale che si è progressivamente consolidato. Acri contribuisce a dare una valenza nazionale alle attività singole delle Fondazioni che per natura hanno una valenza locale e regionale”.