fbpx

Coronavirus, il virologo Crisanti mette in guardia: “lavaggio delle mani e mascherine non funzionano più!”

Il famoso virologo Andrea Crisanti mette in guardia gli italiani: mascherine e lavaggio delle mani non bastano più, da sole, a fermare il Coronavirus

Aumentano i casi di Coronavirus in Italia. Quest’oggi il bollettino aggiornato con i dati delle ultime 24 ore ha fatto registrare una crescita preoccupante dei nuovi positivi che sfiorano le 9000 unità . Il Covid-19 e l’impatto che avrà sul nostro Paese nei prossimi mesi è stato l’argomento di punta della trasmissione ‘Dritto e Rovescio‘, condotta da Paolo del Debbio. Collegato con lo studio Mediaset, il virologo Andrea Crisanti ha fatto il punto della situazione. Innanzitutto, una precisazione sull’ipotesi lockdown a Natale: “il lockdown a Natale era nell’ordine delle cose se i contagi continuavano ad aumentare a ritmo incontrollabile e le misure del governo non avessero avuto l’effetto sperato. Ho parlato di Natale perché le scuole sono chiuse, molte attività vanno a ritmo ridotto e avrebbe prevenuto tutta una serie di assembramenti che avrebbero dato un supporto alla trasmissione. Il lockdown a Natale è una cosa che stanno considerando anche in altri Paesi come Inghilterra e Francia”.

Successivamente il virologo ha parlato del comportamento degli italiani e della prevenzione in materia di Coronavirus: “durante le settimane passate non abbiamo fatto altro che lodare gli italiani per il comportamento che avevano adottato, improvvisamente non sono diventati indisciplinati o hanno disatteso le misure. La realtà è che le mascherine, il lavaggio delle mani e le altre misure d’igiene da sole non funzionano, è chiaro a tutti quanti. Se si vuole controllare la trasmissione si deve agire su due fronti: da una parte il comportamento con l’aggiunta di eventuali misure restrittive; dall’altra parte bisogna implementare misure di prevenzione con sorveglianza attiva che blocchino la trasmissione. Se non si fa questo le mascherine non bastano”.