fbpx

Coronavirus, governo dà l’ok a mille tifosi negli stadi: attesa per Crotone-Juve e Reggina-Cosenza, ma la Regione non ha ancora deciso

Reggina-Paganese Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Nel nuovo DPCM del Governo è prevista la presenza di mille tifosi negli stadi, ma la palla passa alle Regioni: attesa per Crotone-Juve e Reggina-Cosenza

E’ stato firmato nella notte il nuovo DPCM del Governo per contrastare l’emergenza Coronavirus dopo la risalita dei contagi degli ultimi giorni. Misure restrittive soprattutto per quanto riguarda la movida, l’utilizzo delle mascherine all’aperto e gli sport amatoriali di contatto.

Per quanto concerne invece le manifestazioni non c’è una chiusura totale, anzi.“Per gli eventi e le competizioni riguardanti gli sport individuali e di squadra – si legge nella lettera e) del testo del documento ufficiale – è consentita la presenza di pubblico, con una percentuale massima di riempimento del 15% rispetto alla capienza totale e comunque non oltre il numero massimo di 1000 spettatori. Le regioni e le province autonome, in relazione all’andamento della situazione epidemiologica nei propri territori, possono stabilire, d’intesa con il Ministro della salute, un diverso numero massimo di spettatori in considerazione delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi e degli impianti”.

Cosa succede con la Reggina? Il club amaranto è ovviamente alla finestra per capire come si muoverà la Regione Calabria. In caso di via libera ai mille spettatori, la società avrà già pronto un programma – in linea di massima – su chi far accedere allo stadio Granillo. C’è da capire quali saranno i prezzi dei tagliandi, con che modalità verranno venduti e tanti altri dettagli. La situazione riguarda da vicino anche le altre squadre calabresi. Il Crotone, in particolar modo, attende buone nuove visto il prossimo impegno casalingo contro la Juventus, in scena sabato alle 20.45. Per saperne di più, tuttavia, non si dovrebbe aspettare molto. Possibili novità potrebbero infatti essere previste nelle prossime ore.