fbpx

Coronavirus, l’appello di Domenico Arcuri: “medici di base e pediatri curino a casa, alleggeriamo gli ospedali”

domenico arcuri

Domenico Arcuri lancia un forte appello finalizzato all’alleggerimento della situazione ospedaliera: medici di base e pediatri sono invitati a curare i loro pazienti a casa

Faccio un appello ai medici di base e ai pediatri di libera scelta, che saranno importantissimi nelle prossime ore e nei prossimi giorni“, inizia così l’appello rivolto attraverso i microfoni di Sky TG24 Economia dal commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus Domenico Arcuri. “Dalla prossima settimana – ha sottolineato – i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta potranno somministrare i testi molecolari rapidi antigenici ai loro assistiti, questa è una prima cosa importante. Le persone che ricevono la notizia di essere un primo contatto stretto devono avere la possibilità di rivolgersi al loro medico che deve avere la possibilità di fargli un test rapido“.

Abbiamo comprato dieci milioni di test molecolari rapidi – ha aggiunto Arcuri – e dalla prossima settimana li distribuiremo alla medicina di territorio per il tramite delle asl e i medici dovranno essere in condizione di fare i tamponi. Seconda cosa che gli chiediamo è di curare il più possibile i loro pazienti a casa e di rassicurarli, perché se riusciamo ad evitare che per andare in isolamento domiciliare il potenziale contagiato debba andare in ospedale e se riusciamo a fare in modo che si curi a casa diamo un importante contributo all’alleggerimento della pressione sugli ospedali“.