fbpx

Coronavirus: Conte, ‘ritardi Recovery fund imperdonabili, Ue onori impegno’

Roma, 20 ott. (Adnkronos) – “Tutti gli Stati membri devono onorare l’impegno politico sottoscritto a luglio: è tempo di attivare Next generation Eu e partire al più presto. Noi 27 leader abbiamo l’obbligo morale nei confronti di decine di migliaia di vittime” del Covid19, ritardi “non ci sarebbero perdonati” anche delle “future generazioni”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intervenendo al Foro di dialogo Italia-Spagna.
I programmi Ue “devono partire il primo gennaio 2021, senza ritardi che i nostri cittadini non ci perdonerebbero. La ripresa della pandemia deve vederci uniti e determinati”, ha puntualizzato il premier.