fbpx

Coronavirus in Calabria, Spirlì incontra primari malattie infettive

/

Vertice in Regione Calabria per affrontare l’epidemia da Coronavirus. Il presidente facente funzioni della Giunta, Nino Spirlì, ha incontrato questo pomeriggio in Cittadella a Catanzaro i primari dei reparti di Malattie infettive degli ospedali della regione

Nuovo vertice in Regione Calabria per affrontare l’epidemia da Coronavirus. Il presidente facente funzioni della Giunta, Nino Spirlì, ha incontrato questo pomeriggio in Cittadella a Catanzaro i primari dei reparti di Malattie infettive degli ospedali della regione.
Al centro dell’incontro, l’analisi di nuove strategie, alla luce del nuovo scenario regionale e nazionale, per contrastare gli effetti del Covid-19 in Calabria, con particolare attenzione alla questione dei ricoveri e delle terapie per ottimizzare l’assistenza e la degenza dei malati. Al vertice, a cui ha preso parte anche il delegato del soggetto attuatore, Antonio Belcastro, erano presenti Carlo Torti, primario di Malattie infettive del Policlinico universitario di Catanzaro; Lucio Cosco, primario di Malattie infettive del Pugliese Ciaccio di Catanzaro; Giuseppe Foti, primario di Malattie infettive del Gom di Reggio Calabria; Benedetto Caroleo, infettivologo della task Force regionale; Giuseppina Panizzoli, commissario straordinario dell’azienda ospedaliera Annunziata di Cosenza. “Ringrazio i primari per la loro disponibilità massima e per l’impegno profuso negli ultimi mesi e in questi giorni così complessi. La loro alta professionalità e la grande disponibilità al sacrificio – afferma Spirlì – mi tranquillizzano. So che la mia gente di Calabria è in buone mani, materne e paterne. Nessuno resterà senza cure. Nessuno si sentirà solo”.