fbpx

Coronavirus, il prof. Bassetti: “se non si prescrive nulla in molti casi è meglio, va trattata esattamente come si dovrebbe fare con l’influenza”

coronavirus bassetti

Coronavirus, le parole dell’Infettivologo Matteo Bassetti

“I protocolli per la gestione domiciliare dei casi di Covid sono molto semplici.
Se non si prescrive nulla in molti casi è meglio.
Bisogna che le persone stiano tranquille se i medici non gli prescrivono niente. Infatti per la maggioranza dei casi asintomatici e poco sintomatici occorre usare unicamente gli antiperitici o gli antinfiammatori se vi è la febbre o altri sintomi blandi.
Esattamente come si dovrebbe fare con l’influenza.
Il cortisone, gli antibiotici e l’eparina andrebbero riservati unicamente ai casi con polmonite più impegnativi.
Quindi se il medico non vi prescrive nulla per la maggioranza dei casi sta facendo un ottimo lavoro. Ovviamente è importante monitorare l’evoluzione clinica nel tempo anche per via telematica.
Tutto questo rientra nell’imparare la convivenza con il virus. Le patologie che questo virus causa dureranno ancora per molto tempo e comunque ben oltre il vaccino.
Solo con un atteggiamento maturo e responsabile da parte di tutti e con messaggi distensivi e rassicuranti potremmo uscirne”. E’ questo il post pubblicato su Facebook dal Prof. Matteo Bassetti-Infettivologo.