fbpx

Elezioni Comunali Reggio Calabria, nasce un Comitato Civico spontaneo: “votiamo Minicuci, è uno di noi”

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Elezioni Comunali Reggio Calabria, nasce un Comitato Civico spontaneo: “votiamo Minicuci, farà rinascere la città”

Di seguito l’appello integrale e le firme del Comitato Civico spontaneo: “votiamo Minicuci, è uno di noi”.

“Spontaneamente, forti di un sentimento comune, ovvero l’amore indiscusso per la nostra Reggio Calabria, ci siamo ritrovati più volte insieme nell’espletare la più nobile delle azioni, quella di interessarci della “res pubblica” e del “bene comune”. A spronare ed a dare entusiasmo a questa ormai sopita, ma naturale vocazione, il candidato sindaco – avv. Antonino minicuci, che ci ha coinvolto durante questa campagna elettorale instaurando sin da subito un dialogo fruttuoso, con noi comuni cittadini della società civile, rendendoci protagonisti del suo progetto di città “normale”! Si, “normale”, perché come cittadini che pagano tributi elevatissimi, abbiamo il diritto di vivere in una città con “servizi” degni di tale appellativo, non pretendiamo nulla di “speciale”, desideriamo:

–          che i quartieri e gli spazi civici dove giocano i nostri bambini e sostano gli anziani siano puliti e curati;

–          che la spazzatura domestica sia regolarmente raccolta;

–          che l’acqua nel 2020, soprattutto in fase covid, scorra dai rubinetti 24 h ore al giorno;

–          che le strade non siano più un pericolo per l’incolumità di noi cittadini, soprattutto di coloro che viaggiano sulle due ruote;

–          che vi siano adeguati impianti per lo sport, con una particolare attenzione a quelli minori ed a quelli legati al mondo dell’acqua, in quanto da sempre lo sport è motore di sana aggregazione che ha forgiato le migliori generazioni. Generazioni, si, quelle generazioni di ragazzi che negli ultimi lustri hanno lasciato reggio calabria perché non offriva più loro nessuna opportunita’. Su queste tematiche il futuro sindaco minicuci- si è impegnato sin da subito affermando di voler “risanare” la nostra città. Ma quello che più ci ha colpito del candidato minicuci-, è la voglia di voler ridare speranza ed un futuro a questa città. Si, farla rinascere! Pertanto, ci ha spronato a fornirgli una idea di sviluppo socio-economico della città metropolitana, che possa ridare entusiasmo agli operatori economici presenti e che ne possa coinvolgere di nuovi, perché il rilancio sociale del territorio non può prescindere da quello economico e dal lavoro che ne genera ! A tal fine abbiamo proposto al futuro sindaco di puntare sulle potenzialità del territorio inespresse e poco sfruttate:

– turismo archeologico, creando un vero e proprio percorso con un ticket unico che coinvolga tutta l’area metropolitana, dal medma a stilo passando per i poco valorizzati bronzi di riace;

– quello del turismo nautico, investendo seriamente sulla diportistica con un progetto che coinvolga l’intera area dello stretto da catona a pellaro;

– la valorizzazione dell’enogastronomia locale, alla quale ormai sono legati i flussi turistici rilanciando l’economia primaria, quella agricola, che vede tra le sue eccellenze sua maestà “il bergamotto”;

– creare i presupposti per un turismo destagionalizzato, puntando sulla fieristica, con la costruzione della fiera di arghillà, sul turismo religioso, sul turismo venatorio.

– istituire zone di vantaggio economico per l’insediamento industriale.

Finalmente, grazie a nino minicuci, abbiamo di nuovo potuto pensare in grande, come merita la grande reggio, questo ci ha inorgoglito e ci spinge a sostenerlo con più determinazione perché  reputiamo sia la persona giusta per la guida della città. Ma la cosa che più ci ha convinto da parte del candidato del centrodestra – avv. Minicuci – e la consapevolezza che reggio calabria va difesa! Troppi, infatti, sono stati i torti subiti, dalla nostra popolazione: dall’aeroporto declassato, alla zes estesa a tutta la calabria, dalle “deleghe” alla città metropolitana mai date, all’autorità portuale scippata, piuttosto che al trasferimento dell’agenzia dei beni confiscati, ecc… Per queste motivazioni con orgoglio rivendichiamo una guida forte per la città, che possa ridare prestigio alla città più importante della calabria e dignita’ ai suoi cittadini e siamo convinti che questa persona sia nino minicuci! Soprattuto, perché è uno di noi”.

Antonino Merenda – Pres. Nazionale Italia Nuova

Domenico D’Agostino – Coord. Prov.le RC “Scelta Etica”

Guido Cordova Castellani – Impiegato Dirigente Sindacale e Sportivo

Fabio Zema – Impiegato Dirigente Sindacale e Sportivo

Aldo Rositano – Insegnante e Dirigente Sportivo

Francesco Cappello -Commerciante e Dirigente Sportivo

Antonino Creazzo – Farmacista

Avv. Mary Scambia

Dott. Francesco Zimmiti

Dott. Salvatore Vita

Alessandro Criaco – Dirigente Sportivo e Sindacale

Domenico Postorino – Imprenditore

Avv. Ferdinando Parisi

Pasquale Cama – Responsabile Aziendale

Giuseppe Lembo – Impiegato

Daniele Siclari – Odontotecnico

Raffaele Zito – Imprenditore

Domencio Lombini – Impiegato

Paolo Santostefano – Ispettore Assicurativo

Giuseppe Barbaro – Impr. Agricolo

Francesco Delfino – Impiegato

Angelo Romeo – Impr. Agricolo

Fortunato Gangemi – Impr. Agricolo

Mileto Vincenzo – Dirigente in pensione

Calabrese Domenico – Operatore di Servizi

Merenda Antonino – Libero Professionista

Scordo Virginia – Docente in pensione

Rocco Catalano – Imprenditore

Chirico Demetrio – Impr. Agricolo

Salvatore Amato – Dipendente Pubblico

Pontoriero Maurizio –

Tramontana Giacomo-

Germanò Francesco –

Di Natale Irene –