fbpx

Brancaleone, a Piazza Razzà realizzata un’area giochi in plastica riciclata

Economia circolare a Brancaleone, a Piazza Razzà realizzata un’area giochi in plastica riciclata

Un’area giochi completamente in plastica riciclata in Piazza Razzà, realizzata nell’ambito di un intervento volto a potenziare le aree e le strutture con funzione ricreativa per i bambini del comune. L’intervento, tra l’altro, ha portato a un significativo miglioramento del decoro urbano dell’area limitrofa alla scuola elementare, dove decine di bambini potranno fruire dei nuovi giochi ecosostenibili. Le forniture sono state effettuate da Plastilab – Green Innovation S.r.l., startup innovativa calabrese nata nel 2019 che opera in diversi ambiti legati alla plastica “seconda vita” per la realizzazione di elementi di arredo urbano, parchi gioco, arredamenti interni e pavimentazioni. La sede di PlastiLab è a Crotone, all’interno dell’incubatore del Polo di innovazione regionale “Ambiente e rischi naturali”, dove viene effettuata l’attività di ricerca e sviluppo. I giochi a molla, la torre con lo scivolo, le due altalene e il bilico sono stati realizzati utilizzando plastica proveniente dalla raccolta differenziata, che è stata prima trasformata in granuli e profili e poi utilizzata per la realizzazione delle strutture che compongono l’area giochi. Per realizzare le strutture che compongono l’area gioco è stato utilizzato un quantitativo di plastica equivalente a 39.260 vasetti utilizzati per il confezionamento dello yogurt. Nel dettaglio, il corrispettivo di 32.365 barattolini è stato trasformato nella torre e nello scivolo, mentre l’equivalente di 6.895 vasetti è stato destinato alla realizzazione dei giochi a molla, del bilico e delle altalene.

 “Trasformare qualcosa che abbiamo scartato in un qualcosa di cui possono beneficiare i più piccoli è anche e soprattutto un messaggio sociale, perché ci fa capire come una corretta gestione dell’intera filiera – dalla produzione al recupero fino al riutilizzo – possa trasformare la plastica da rifiuto in risorsa, ha dichiarato Alessandro Trentini, Presidente di Plastilab. Gli arredi urbani in plastica riciclata, infatti, rispetto a quelli tradizionali in legno, durano di più e non necessitano di manutenzione”.  L’intervento risponde ai Criteri Ambientali Minimi (CAM), requisiti ambientali definiti per le varie fasi del processo di acquisto delle Pubbliche Amministrazioni, la cui applicazione consente di diffondere le tecnologie e i prodotti ambientalmente virtuosi, razionalizzare i consumi e le spese delle Pubbliche Amministrazioni e produrre un effetto leva sul mercato, promuovendo modelli di produzione e consumo più sostenibili, “circolari“, e nel diffondere l’occupazione “verde”.  Un’area senza identità è stata così trasformata in un luogo di incontro e gioco per i numerosi bambini della zona nel pieno rispetto dei principi di sostenibilità ambientale ed economica.