fbpx

Adama Traorè, fisico da bodybuilder in Premier League: il merito è della pasta italiana!

Foto Getty/ RICHARD HEATHCOTE

Adama Traorè rivela il segreto del suo fisico da bodybuilder: niente pesi in palestra, tutto merito della cucina della mamma e della pasta italiana

Quando gioca il Wolverhampton Adama Traorè è uno dei calciatori che cattura l’attenzione del pubblico. Il motivo? Non solo le qualità atletiche e tecniche, ma soprattutto il fisico da bodybuilder poco comune su un campo da calcio. Il suo segreto? Non i pesi in palestra, ma una maniacale intenzione alla linea, la cucina della mamma e soprattutto tanta pasta italiana.

Ai microfoni di AS, Adama Traorè ha raccontato: “ho guadagnato massa muscolare attraverso l’allenamento, il riposo e l’alimentazione. Si tratta di equilibrio. Inoltre, i miei cambiamenti fisici sono stati causati dalla necessità. Quando avevo 15 anni avevo problemi al ginocchio, soffrivo di tendenite che mi impediva di giocare e di accelerare. È stato allora che ho iniziato a lavorare in palestra. Certo, sto lavorando su una scheda specifica è chiaro. Ma non faccio pesi. Si tratta dei miei geni, mi aiutano a costruire muscoli molto rapidamente. Lavoro fuori dal campo per migliorare la mia condizione fisica. Ogni persona dovrebbe fare ciò che è giusto per sé. Il segreto è ascoltare il proprio corpo e adattare il processo di allenamento alla propria forma fisica e poi… beh cerco di variare la quantità di piatti e di avere una dieta varia, sana ed equilibrata. Posso mangiare un po’ di paella e un piatto tipico del Mali con salsa di arachidi e riso integrale. Ovviamente tutto è fatto da mia madre che è la migliore cuoca del mondo. Poi, come tutti gli atleti, anche tanta pasta italiana“.