fbpx

Le Ricette di StrettoWeb – Parmigiana di melanzane bianca

/

Le ricette di StrettoWeb: ricetta e tradizione della parmigiana di melanzane bianca

La parmigiana di melanzane bianca è una squisita variante della classica parmigiana calabrese farcita con uova sode, provola, salumi e condita con salsa di pomodoro. Le origini di questo piatto della cucina povera del Sud sono incerte infatti alcune regioni si contendono la paternità. La melanzana arriva in Europa, e poi in Italia, nel XV secolo con gli Arabi ma soltanto nel 1800 viene apprezzata nelle cucine povere e, in seguito, anche in quelle nobili. L’origine siciliana di questo piatto si potrebbe dedurre dal nome parmiciana che indica l’insieme dei listelli di legno sovrapposti, come gli strati delle melanzane fritte, che formano una persiana. 

Difficoltà: media

Preparazione: 40 minuti

Cottura: 40 minuti

Porzioni: 4 persone

Costo: basso

INGREDIENTI

5 melanzane

150 gr. di mozzarella di bufala

200 gr. di scamorza

80 gr. di farina

1 ciuffo di basilico

40 gr. di pecorino grattugiato

Olio di oliva per friggere

Sale e pepe

Preparazione

Lavate le melanzane e tagliatele a fette sottili. Mettetele sotto sale per far perdere il gusto amaro per circa 20 minuti. Adesso passatele nella farina e friggetele nell’olio bollente finchè non saranno dorate. Dopo aver tagliato a fette sottili la scamorza e la mozzarella iniziate gli strati della parmigiana: disponete sul fondo oleato di una teglia prima le melanzane, poi mozzarella e scamorza e poi nuovamente le melanzane spolverando ad ogni strato del pecorino ed unendo sale, pepe e basilico. Cuocete la parmigiana in forno a 180 gradi per circa 30 minuti finchè non sarà dorata. Fatela raffreddare e servite!

Conservazione

La parmigiana di melanzane bianca si conserva in frigo per qualche giorno ed è possibile congelarla per averla già pronta in qualunque momento.

Curiosità e benefici di questo piatto

La primissima testimonianza sulla parmigiana risale al 1733 ed è riportata da Vincenzo Corrado, un cuoco che utilizzava “le zucchine al posto delle melanzane, fritte nello strutto e poi condite con parmigiano e passate in forno”. Una ricetta della parmigiana molto simile a quella attuale è descritta, invece, nel 1839 da Ippolito Cavalcanti. In Calabria la parmigiana si prepara soprattutto in estate essendo questi ortaggi tipicamente estivi e la Sicilia ne produce un terzo della produzione mondiale. Le melanzane hanno proprietà depurative e rigeneranti infatti sono ricche di acqua, sali minerali e vitamina C e sono, invece, povere di grassi; ma la melanzana è unica per l’elevato contenuto di nasunina, un prezioso antiossidante le cui proprietà sono rafforzate durante la cottura.

Il consiglio della zia

La parmigiana di melanzane bianca è più leggera con le melanzane grigliate e si può farcire anche con prosciutto cotto o fesa di tacchino.