fbpx

Reggio Calabria: gran finale per la 15ª edizione de “I Tesori del Mediterraneo” [FOTO]

/

Reggio Calabria: gran finale per la 15ª edizione de “I Tesori del Mediterraneo”. Un’edizione ricca ma calibrata nel modo migliore dagli organizzatori per rispettare la sicurezza e le restrizioni sanitarie imposte

Gran finale per la XV edizione de “I Tesori del Mediterraneo”. Un’edizione ricca ma calibrata nel modo migliore dagli organizzatori per rispettare la sicurezza e le restrizioni sanitare imposte. Doveroso, però, un passo indietro alla serata di sabato quando nel corso dello spettacolo “I giochi delle dee”, presentato da Veronica Maya, sono stati premiati i vincitori della seconda edizione del “Premio letterario Apollo”. Ad aggiudicarsi il primo premio è stata Marika Falotico con “Lakinion. Amore e guerra nella Magna Grecia” (Santelli Editore), secondo posto per Mauro Santomauro per “L’ultima epidemia” (Ferrari Editore), terzo premio a Michela Mininno con “La compagnia dei principi di Darfan” (La Rondine Edizioni). Il riconoscimento in denaro di 3.000 euro, distribuito tra le tre case editrici, consentirà la pubblicazione dei tre volumi vincitori. “L’auspicio e l’obiettivo – ha affermato Natalia Spanò – è che negli anni il “Premio letterario Apollo” diventi un riconoscimento a livello nazionale. Teniamo tantissimo a questo Premio perché sono convinta che l’unico modo per fare risollevare le sorti del nostro territorio è proprio la cultura. In queste prime due edizioni il nostro obiettivo era coinvolgere tutte le case editrici calabresi per poter creare un circuito culturale virtuoso dal quale partire e proiettarsi oltre i confini regionali. Che il ‘Premio letterario Apollo’ cresce e ha voglia di crescere ancora lo dimostra la novità di quest’anno all’interno della ‘Cittadella del Mediterraneo’ dove ogni sera si è tenuto un salotto culturale i cui protagonisti sono stati case editrici e autori che hanno presentano le loro opere. Ma non solo. Cercheremo di portare il ‘Premio Apollo’ anche nelle scuole per invogliare e coinvolgere i ragazzi oltre che alla lettura anche alla scrittura attraverso un riconoscimento a loro riservato”.

Ieri, invece, è andata in scena sulle spettacolari acque dello Stretto la finalissima della storica “Regata del Mediterraneo”. Una gara vissuta con grande pathos anche dagli spettatori presenti in spiaggia e sulla via marina, grazie all’appassionante telecronaca di Carlo Arnese. Ad aggiudicarsi il titolo di campione 2020 è stato l’equipaggio del Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle, seguito da Città Metropolitana di Reggio Calabria, Comune di Salerno e Regione Campania fuori dal podio. Chiude i battenti anche la “Cittadella del Mediterraneo” che oltre alla standistica ha ospitato ogni sera i salotto letterari moderati dalla giornalista Antonella Giordano. Protagonisti dell’ultimo appuntamento gli scrittori Maurizio Caruso autore de “Il paradiso degli ansiosi” (Ferrari Editore) e Francesco Concolino autore di “Follia in scena” (Santelli Editore). Nel corso del salotto televisivo che precede lo spettacolo finale si discuterà invece di sicurezza ed emergenza Covid insieme ai rappresentanti delle forze dell’ordine. Lo spettacolo “L’Olimpo degli dei” presentato da Veronica Maya, concluderà la XV edizione de “I Tesori del Mediterraneo” con la sfilata di moda della pellicceria Micifur di Carla Cesarini, la musica di Bianca Atzei e del violinista cantante internazionale Andrea Casta, e la premiazione dell’equipaggio vincitore della “Regata del Mediterraneo”.