fbpx

Reggio Calabria, il sogno della giovane scrittrice Giusy Morabito: il progetto per la pubblicazione del libro “I sentimenti dei numeri dispari”

I-sentimenti-dei-numeri-dispari di giusy morabito

Reggio Calabria: la giovane Giusy Morabito sogna la pubblicazione del libro “I sentimenti dei numeri dispari”, ecco come aiutarla

Un sogno nel cassetto che adesso può finalmente avversarsi. La giovane Giusy Morabito, originaria di Reggio Calabria, è ad un passo dalla pubblicazione del suo libro “I sentimenti dei numeri dispari”. La casa editrice a cui si è affidata è Bookabook, che basa la pubblicazione dei libri attraverso le campagne di crowdfunding. In sostanza, si hanno 100 giorni di tempo per raggiungere le 200 copie di pre-vendita attraverso le quali l’azienda finanzierà la pubblicazione dell’opera. Alla scadenza mancano solo 39 giorni alla fine, al momento è stato raggiunto il 56% delle copie acquistate.

“Quando ero piccola, nei pomeriggi d’estate giocavo in cortile dai miei nonni. A un certo punto però arrivava l’ora della merenda: mi sedevo sull’altalena e mentre mangiavo, mio nonno cominciava a raccontarmi qualche storia. Da Marzo, mio nonno non c’è più. Ho vissuto una quarantena e ho deciso di concludere questa storia che avevo iniziato da tempo. Mi sono fatta coraggio e ho deciso che forse, qualcuno avrebbe voluto leggerla, così come io volevo sentire i racconti mio nonno”, così Giusy Morabito ha spiegato la sua ispirazione. Una ragazza preparata che per realizzare il suo sogno adesso chiede aiuto ai suoi cittadini. Per chi volesse conoscere la sua opera e poi decidere di sostenerla si invita a cliccare sul seguente link: https://bookabook.it/libri/sentimenti-dei-numeri-dispari/

“I sentimenti dei numeri dispari”: la sinossi del libro

Rebecca si risveglia dopo un incidente d’auto senza sapere chi è né cosa sia successo. I suoi soccorritori, però, non sono “angeli” e la ragazza finisce per essere reclutata da una delle più importanti figure della criminalità imprenditoriale danese. Lontano da casa e senza amici, ci impiega poco a costruirsi un’altra vita, abbracciando a pieno la nuova realtà, mentre la sua vecchia famiglia la crede morta. Qualcosa dal passato tuttavia torna a galla, di tanto in tanto, e riemerge con più forza dopo una vacanza in Italia, suo paese di origine, dove incontra una persona che per lei era stata molto importante e che non vorrebbe lasciarla andar via di nuovo tanto in fretta. Due persone con ideali di vita totalmente differenti possono continuare a volersi bene anche dopo l’irreparabile? Il racconto di Rebecca è una linea regolare che si snoda attraverso le “stanze” della sua memoria, senza interruzioni, ma con non poche tortuosità. Le porte si aprono e si chiudono più volte nello stesso racconto, mentre il personaggio interpella spesso il lettore, cercandone la complicità fino all’ultima pagina.