fbpx

Reggio Calabria, il Comitato di quartiere di Viale Calabria-Via Palmi parteciperà alla manifestazione di protesta indetta dal MITI Unione del Sud

Miti-Unione del Sud

Reggio Calabria, il Comitato di quartiere di Viale Calabria-Via Palmi parteciperà alla manifestazione di protesta indetta dal MITI Unione del Sud per “stigmatizzare il comportamento della pubblica amministrazione che ha approvato un nuovo regolamento comunale sugli istituti di partecipazione, in spregio alle più elementari norme di condivisione e coinvolgimento della cittadinanza”

Il Comitato di quartiere di Viale Calabria-Via Palmi regolarmente costituito in base all’articolo 8 del TUEL e del regolamento comunale 95/2016 – scrive in una nota il direttivo- pur mantenendo autonomia da qualunque partito e lista competitor alle imminenti elezioni comunali ha deciso di partecipare manifestazione di protesta indetta dal MITI Unione del Sud per stigmatizzare il comportamento della pubblica amministrazione che ha approvato un nuovo regolamento comunale sugli istituti di partecipazione, in spregio alle più elementari norme di condivisione e coinvolgimento della cittadinanza. Un vero attacco alla democrazia partecipativa! Il regolamento è stato approvato senza il preventivo coinvolgimento della cittadinanza e dei comitati di quartiere già costituiti, non è stato pubblicato sull’albo pretorio del comune, né sul sito ufficiale alla pagina dei regolamenti. Anche la richiesta di accesso agli atti inviata tempestivamente è rimasta, ad oggi, senza risposta. Una segretezza sospetta alla luce del forte impatto che un eventuale stravolgimento del regolamento potrebbe avere sui nostri diritti di cittadini. Vogliamo partecipare alla co-programmazione del bilancio, vogliamo controllare l’operato della pubblica amministrazione e l’effettiva realizzazione delle nostre istanze. I comitati di quartiere difendono, inoltre, il loro diritto alla assoluta apartiticità. Invitiamo la cittadinanza pertanto ad aderire alla manifestazione di protesta giorno 11 settembre alle ore 10:30, di fronte Palazzo S.Giorgio, Comune di Reggio Calabria, per difendere il nostro diritto alla partecipazione come stabilito dal Testo Unico degli Enti Locali e contro l’arroganza di scelte limitative della democrazia partecipativa”, conclude la nota.