fbpx

Reggio Calabria, l’azienda agricola Scopelliti produce Mango (e non solo) in riva allo Stretto: tutti i segreti sui frutti tropicali coltivati nel Mediterraneo [FOTO e VIDEO INTERVISTA]

  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
/

Reggio Calabria, la produzione di frutti tropicali in riva allo Stretto è sempre più un punto di forza dell’agricoltura nel territorio calabrese e siciliano: tutti i segreti sulla coltivazione del Mango, dell’Annona e dell’Avocado tramite la testimonianza dei proprietari dell’azienda agricola Domenica Scopelliti

Parlare della coltivazione di frutti tropicali in Calabria è possibile. Da diversi anni è in corso una rivoluzione agraria che sta cambiando il volto del settore nel Sud Italia, in particolare nell’area dello Stretto tra Messina e Reggio Calabria. La connotazione climatica di questo territorio, anche caratterizzata dagli effetti del surriscaldamento globale, ha permesso di pensare e poi operare su nuove scelte produttive. Lo dimostra il fatto che gli ettari di terreno piantati con frutti tropicali sono molto aumentati negli ultimi anni in entrambe le sponde, andando a integrarsi alla già consolidata produzione di agrumi (limone, arancia, bergamotto). Per approfondire meglio la questione e permettere ai propri lettori di addentrarsi in questo mondo fantastico e suggestivo, la redazione di StrettoWeb si è recata nel quartiere di Catona, nella periferia Nord del Comune di Reggio Calabria, presso l’azienda agricola Domenica Scopelliti. Facendoci guidare dai gentilissimi proprietari, ci siamo immersi nei verdi sentieri dei loro terreni, tra meravigliosi profumi e sensazionali scene naturali che il luogo è in grado di offrire.

“Abbiamo iniziato a muovere i primi passi nel 1989 quando con mia moglie partecipammo al Progetto AgriMed (Agricoltura nel Bacino del Mediterraneo), finanziato dall’UE e al I° Convegno sui frutti subtropicali che si è tenuto a Malaga – ha esordito il sign. Carlo De Blasio, uno dei proprietari dell’azienda – . Da quell’evento abbiamo fatto la prima importazione, in un primo momento occupandoci solo di Avocado e Annona, più qualche piantina di Mango. Pur non credendoci all’inizio, notammo invece che il Mango andava benissimo. I nostri primi impianti specializzati di Mango comunque furono creati circa 16 anni fa”.

L’azienda agricola Scopelliti tratta diverse tipologie di Mango: il Kensington è quello principale, viene prodotto da metà agosto fino a settembre, ma il Kent e Glenn potrebbero rappresentare il futuro, così come il Keitt e il Palmer. Come spiega il proprietario queste sono tutte varietà che possono “allungare” la stagione e consentire alla nostra azienda di continuare a produrre mango in diversi periodi dell’anno. La signora Domenica e il marito Carlo comunque puntano molto però anche sull’Annona e sull’Avocado, che con il tempo sono diventati dei veri e propri punti di forza. E’ anche questo il motivo per cui l’azienda è molto famosa in Italia ed esporta i propri prodotti non solo a livello locale, ma anche sino al Nord Italia.

“E’ una tradizione di famiglia – sottolinea il figlio Matteo – , noi figli cerchiamo di apprendere tutte le nozioni che ci trasmettono i nostri genitori, cercando di far splendere il lavoro di tutti questi anni. L’azienda sta crescendo col tempo e cerchiamo ogni giorno di mandare avanti le linee guida trasmesse da mio padre, puntando molto sulla qualità. In questo momento – conclude Matteo De Blasio – il Mango è sottoposto a degli studi dell’Università di Agraria che, si spera, possano tipicizzare il frutto per ottenere la denominazione di “Mango di Catona” vero e proprio, un prodotto nato grazie alle caratteristiche del clima e del terreno in cui è coltivato”. E’ dunque questo anche un obiettivo dell’Azienda Agricola Scopelliti, un risultato che sarebbe accolto con grande orgoglio da tutta la città.

Azienda agricola Scopelliti, Carlo De Blasio: “così trattiamo i frutti tropicali in a Reggio Calabria” [VIDEO]

Azienda agricola Scopelliti, Matteo De Blasio: “i nostri frutti sono soggetti a studio, speriamo di ottenere il titolo del Mango di Catona” [VIDEO]