Categoria: CALABRIANEWSREGGIO CALABRIA

Reggio Calabria: Alberto Micelotta dice addio alla collaborazione con Klaus Davi

Tags: Klaus Davi

Reggio Calabria, Alberto Micelotta dice addio alla collaborazione con Klaus Davi: “a metà ottobre uscirà il mio libro Pietre di Suono, la Poesia Uccide”

Dopo oltre 4 anni di collaborazione volontaria con il massmediologo Klaus Davi, ora, Alberto Micelotta lascia definitivamente le inchieste sulla ‘ndrangheta che firmava con il giornalista italo-svizzero e le altre attività che li vedevano legati. Con all’attivo più di 200 servizi, 10 puntate tematiche di un talk, appostamenti sotto casa di boss e gregari, aggressioni subite, pedinamenti, interviste sulle testate nazionali e l’indimenticabile esperienza delle amministrative di San Luca d’Aspromonte nel maggio 2019, l’attore, scrittore e regista teatrale di origini calabresi, ha firmato un contratto per la pubblicazione del suo secondo lavoro editoriale, che è anche la sua prima raccolta di poesie dal titolo Pietre di Suono, la Poesia Uccide. “Credo che la cultura e la riflessione che essa è capace di generare, siano un ottimo strumento per contrastare tutte le mentalità criminali, ovunque. Da tanto tempo con Klaus erano emerse divergenze d’opinione sul metodo e sull’eccesso di protagonismo. Il nostro progetto all’inizio doveva provocare, è vero: era necessario in una terra come la Calabria dove tanti, troppi, si voltano dall’altra parte”, ha dichiarato Micelotta, “Col tempo, poi, sono entrati in gioco troppo autocompiacimento, troppa politica – non ultima l’ennesima candidatura, stavolta alle amministrative di Reggio Calabria e soprattutto la perdita di vista dello scopo iniziale: creare un’alternativa di pensiero, senza personalismi”. Il libro, che uscirà a metà ottobre per i tipi Albatros Il Filo e che sarà disponibile in oltre 5.000 punti vendita in tutta Italia, è anticipato da un’iniziativa sulla piattaforma Eppela. A partire dal 7 settembre, infatti, sul sito Eppela è possibile preacquistare il volume, assicurandosi così una copia numerata, con dedica personalizzata e un inedito vergato a mano dallo stesso autore, oltre a tante altre interessanti ricompense. “L’obiettivo è di assegnare le prime 200 copie”, conclude Micelotta “ma ci auguriamo di superare ampiamente questo numero perché parte del ricavato di ogni vendita andrà a sostenere i laboratori di scrittura creativa LiberaMente, dedicati agli ospiti dei centri di salute mentale“. Una nuova avventura, quindi, per Alberto Micelotta