fbpx

Reggina, ufficiale l’acquisto di Di Chiara: la formula del prestito

Di Chiara Photo by Danilo Di Giovanni/Getty Images

UFFICIALE – Reggina, ecco Di Chiara: il calciatore si trasferisce in prestito

“Il Presidente Luca Gallo e la Reggina comunicano di aver raggiunto un accordo con l’AC Perugia per un prestito su base biennale del calciatore Gianluca Di Chiara. Lo avevamo anticipato in esclusiva ieri, dopo le parole del procuratore Andrea D’Amico rilasciate ai microfoni di StrettoWeb, oggi è ufficiale l’accordo col terzino per l’approdo in maglia amaranto. Di seguito la scheda di presentazione che è apparsa sul sito ufficiale della squadra calabrese: “Nato a Palermo il 26 dicembre del 1993, Di Chiara inizia il suo percorso nel settore giovanile del Parma, proseguendo a Reggio Emilia, dove esordisce nei professionisti, prima di far ritorno nella sua Palermo. In rosanero disputa un campionato Primavera, collezionando 20 presenze, condite da un gol, e giungendo fino ai quarti di finale. La prima vera esperienza tra i pro è con il Pavia, dove Gianluca mette in mostra tutto il proprio repertorio. Tornato alla base, è il Latina a bussare alla porta del Palermo per rilevarne il cartellino a titolo temporaneo. L’esordio in B avviene il 7 dicembre, ma nel mercato di gennaio Di Chiara si sposta a Catanzaro. Un anno e mezzo in giallorosso, prima della parentesi Lecce. E’ a Foggia, però, che nella stagione 2015/16 torna a far parlare di sè, attirando le sirene dalla B. L’anno seguente, con il Perugia, disputa 41 partite, siglando un gol e fornendo 8 assist ai compagni. Un rendimento così importante è il tagliando d’accesso per la Serie A. Con il Benevento nella stagione 17/18 gioca 13 gare in massima divisione e una di Coppa Italia. A gennaio, tuttavia, viene ceduto in prestito al Carpi per sei mesi. Tornerà in giallorosso per un’altra stagione, prima del trasferimento a Perugia. In Umbria, lo scorso anno, per Di Chiara 27 gettoni, una rete e tre passaggi decisivi. Da oggi Gianluca entra a far parte della famiglia Reggina. A lui va un caloroso benvenuto!”.