fbpx

Reggina, attesa per Falcinelli. Quanta gavetta prima della Serie A: il bravo ragazzo con la Calabria nel cuore

  • Gettyimages / Dino Panato
    Gettyimages / Dino Panato
  • Gettyimages / Francesco Pecoraro
    Gettyimages / Francesco Pecoraro
  • Gettyimages / Gabriele Maltinti
    Gettyimages / Gabriele Maltinti
  • Gettyimages / Gabriele Maltinti
    Gettyimages / Gabriele Maltinti
  • Gettyimages / Valerio Pennicino
    Gettyimages / Valerio Pennicino
  • Gettyimages / Maurizio Lagana
    Gettyimages / Maurizio Lagana
  • Gettyimages / Maurizio Lagana
    Gettyimages / Maurizio Lagana
  • Gettyimages / Claudio Villa
    Gettyimages / Claudio Villa
  • Gettyimages / Emilio Andreoli
    Gettyimages / Emilio Andreoli
  • Gettyimages / Alessandro Sabattini
    Gettyimages / Alessandro Sabattini
  • Gettyimages / FRANCESCO PECORARO
    Gettyimages / FRANCESCO PECORARO
  • Gettyimages / Paolo Rattini
    Gettyimages / Paolo Rattini
/

Reggina, la trattativa per Diego Falcinelli è ad un passo dalla chiusura: caratteristiche, ruolo, carriera e retroscena dell’attaccante perugino

In un mercato dove il ds Massimo Taibi è riuscito a regalare già diversi colpi importanti, la Reggina è pronta ad accogliere un nuovo pezzo da novanta. Come anticipato oltre una settimana fa in esclusiva dalla redazione di StrettoWeb, Diego Falcinelli è molto vicino al passaggio in amaranto. La trattativa per il calciatore è ai dettagli, sono queste ore decisive per la riuscita dell’accordo. L’attaccante di Marsciano è il colpo tanto atteso dai tifosi, si andrebbe ad aggiungere all’interno di un reparto già molto fisico e tecnico allo stesso tempo. Insieme a Menez, Lafferty e Denis, considerando anche la freschezza atletica di Charpentier, il tecnico Domenico Toscano avrebbe davvero l’imbarazzo della scelta nello scegliere la coppia titolare del suo scacchiere.

Gettyimages / Maurizio Lagana

Gli anni trascorsi a fare la gavetta nei campi di Serie B e Lega Pro si sono rivelati nel tempo delle importanti esperienze. Le avventure nelle categorie minori sono servite a Falcinelli per l’ascesa in Serie A, campionato nel quale dal 2015 in poi, dopo tanta panchina, alla fine è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante. L’annata d’esordio con la maglia del Sassuolo, poi l’esplosione definitiva in Calabria: a Crotone infatti il centravanti umbro ha giocato la sua miglior stagione nel massimo campionato italiano, riuscendo a collezionare 13 gol in 35 presenze e trascinando gli Squali sino ad un’incredibile salvezza. Questa terra gli è rimasta sicuramente nel cuore, perché è lì dove è avvenuta la sua esplosione definitiva. Le stagioni successive infatti, dal ritorno al Sassuolo, passando per la Fiorentina e il Bologna, non hanno prodotto gli effetti sperati. Troppo poche 2 marcature in 48 presenze, così ecco nel 2019 il ritorno in cadetteria. L’opportunità Perugia, peraltro sua città di origine, avrebbe potuto rappresentare la chance del rilancio. E invece non è stato così neanche questa volta, perché Falcinelli, tra panchina e prestazioni poco convincenti, ha realizzato solamente 3 reti in 25 apparizioni.

Falcinelli, l’attaccante tutto fare: caratteristiche e ruolo

Diego Falcinelli è quindi in cerca di riscatto, chissà che la Calabria non sia davvero il posto dove può trovare realmente la sua dimensione. Il Crotone è sicuramente la squadra in cui è riuscito a sentirsi un idolo: dopo i primi mesi di adattamento il tecnico Davide Nicola ha messo a punto un 4-4-2 lineare, adatto ad esaltare le caratteristiche tecniche di un ragazzo capace di andare alla grande con un partner accanto. Falcinelli può adattarsi al ruolo sia di prima che di seconda punta, ma l’esperienza in rossoblu ha fatto capire come con un compagno di reparto (Trotta o Nalini nell’occasione) l’attaccante sappia ottimizzare i grandi movimenti che fa su tutto il fronte offensivo.

In Serie B, da prima punta, ha avuto fortune alterne e anche a Sassuolo ha trovato delle difficoltà a giocare da riferimento centrale del 4-3-3, aspetto che rende bene l’idea di come Falcinelli possa essere perfetto per giocare in coppia con un altro attaccante, magari di peso, che gli consenta di correre e sfruttare gli spazi in profondità. Il bomber umbro ha anche mostrato grandi qualità balistiche: il tiro da fuori area e i movimenti alle spalle dei difensori sono nelle sue corde, ottime le capacità di dribbling. Bravo anche ad esaltarsi quando le sue squadre giocano in verticale, perché è uno dei pochi attaccanti che nonostante un fisico tutt’altro che perentorio riesce a dare grande profondità al gioco.

Falcinelli, la Reggina ti aspetta: ecco il suo segreto

Un bravo ragazzo con la testa sulle spalle, difficilmente di lui si ricordano infatti episodi al di fuori dalle righe o comportamenti poco consoni alla vita da calciatore. Il suo segreto in realtà non è legato solamente all’aspetto sportivo, ma anche a quello sentimentale: la sua fortuna si chiama Angela Acciarino, giovane imprenditrice di Foligno. I due si sono conosciuti proprio ai tempi in cui lei frequentava l’Università di Perugia, dalla quale è uscita con due lauree e l’idea di lanciare una elegante linea di costumi. Sposati ormai da qualche anno, il loro amore è sbocciato con la nascita della piccola Dea. Diego Falcinelli inoltre è molto attivo sui profili social, a dimostrazione del fatto che Diego è un tipo molto solare e dal carattere positivo. Falcinelli ha un profilo ufficiale sia Facebook che su Instagram, piattaforma nella quale i tifosi della Reggina hanno iniziato a farsi sentire in attesa del suo possibile arrivo. La Calabria l’ha preso ormai in adozione, chissà che Reggio non possa essere la sua nuova occasione di riscatto.