fbpx

Messina: al via la seconda edizione della scuola di cinema del DAMS

scuola cinema

Messina. Per questa seconda edizione, la scuola di cinema del DAMS avrà tra i suoi docenti Paolo Benvenuti, allievo di grandi maestri del calibro di Rossellini e Straub, nonché autore di film di grande valore

La scuola di cinema LUPTA (Laboratorio Universitario Professionalizzante di Tecniche Audiovisive, diretta dal prof. Federico Vitella e organizzata dal Dipartimento COSPECS in collaborazione con la Fondazione Horcynus Orca) intende fornire ai più meritevoli studenti del Corso di laurea DAMS l’occasione di apprendere i rudimenti del linguaggio audiovisivo dai più grandi registi del cinema italiano.

Per la seconda edizione, avviata lunedì 21 settembre presso i locali della Fondazione Horcynus Orca di Torre Faro, il docente degli insegnamenti pratici e professionalizzanti è Paolo Benvenuti, classe 1946, allievo di grandi maestri del calibro di Roberto Rossellini e Jean-Marie Straub, ed autore egli stesso di film di grande valore espressivo e culturale come Gostanza da Libbiano (2000), Segreti di stato (2003) e Puccini e la fanciulla (2008), capaci di raccogliere premi e riconoscimenti nei più importanti festival del mondo.

Benvenuti, dopo essersi interessato alla pittura, anche in virtù degli studi artistici fatti presso l’Istituto d’Arte e il Magistero a Firenze, si dedica al cinema cominciando a realizzare cortometraggi che ben presto gli valgono i primi riconoscimenti ufficiali.
Dopo aver lavorato come assistente per registi come Roberto Rossellini, Jean-Marie Straub e Danièle Huillet, Paolo Benvenuti fonda a Pisa, nel 1982, il cineclub “Arsenale” che diventerà uno tra i più frequentati della Toscana.
Il 1988 è l’anno del suo esordio con il lungometraggioIl bacio di Giuda che ottiene larghi consensi e l’ingresso alle selezioni ufficiali della Mostra del Cinema di Venezia dello stesso anno.
In seguito realizza, nel 1992, Confortorio, nel 1996 Tiburzi, nel 2000 Gostanza da Libbiano e nel 2003 Segreti di Stato.
Nel 2001, presso il Comune di Viareggio, ha istituito la Scuola di Cinema “Intolerance” tenendo numerosi corsi di formativi di Educazione all’audiovisivo.

Proprio con gli allievi e i collaboratori della suddetta scuola, ed avvalendosi della collaborazione del fotografo Enzo Cei, ha intrapreso la lavorazione del film Puccini e la fanciulla, incentrato su alcune vicende inedite ed inquietanti della vita di Giacomo Puccini
Il lungometraggio, selezionato dal Festival di Venezia, è uscito nelle sale cinematografiche nel 2008, in occasione delle celebrazioni per i 150 anni dalla nascita del compositore.