fbpx

Giornalisti de ‘La Sicilia’, in stato di agitazione, l’assessore Falcone (FI): “10 milioni di euro di aiuti al settore”

La sicilia sede

Vertenza ‘La Sicilia’, l’assessore Falcone (FI): “Il lavoro non può essere mortificato da sacrifici salariali che non siano calibrati verso una prospettiva concreta di risanamento”

“Il grido di dolore dei giornalisti de ‘La Sicilia’ deve essere il primo passo verso la ricomposizione di una vertenza preoccupante. A questi professionisti, che ogni giorno apprezziamo sulla carta stampata, va la vicinanza mia e di tutta Forza Italia”. Così Marco Falcone, assessore regionale e commissario di Forza Italia per Catania e provincia, nell’esprimere solidarietà ai giornalisti de “La Sicilia” entrati in stato di agitazione.

Da una parte – prosegue Falcone – il lavoro e la qualità di chi ogni giorno assembla il giornale, non possono essere mortificati da sacrifici salariali che non siano calibrati verso una prospettiva concreta di risanamento e sviluppo della testata. Dall’altra, è vero che lo scenario editoriale siciliano, anche a causa dell’emergenza covid-19, non mostra segnali per cui essere ottimisti, ed infatti il Governo Musumeci ha voluto destinare, con la Finanziaria votata dall’Ars, 10 milioni di euro agli aiuti al settore, misura in via di implementazione. Ogni piano di rilancio, in ogni caso, dovrà confrontarsi con la spinta verso l’innovazione che, giorno dopo giorno, cambia il mondo dell’informazione. Confidiamo, allora, nelle parole della proprietà del prestigioso quotidiano catanese, dichiaratasi disponibile a mantenere gli impegni ed essere protagonista del futuro che ci auguriamo per ‘La Sicilia’ sia prospero e rasserenato“.