Calabria, trovati ad armeggiare su uno scooter rubato: arrestati

Calabria: i due grazie anche ad alcuni arnesi atti allo scasso e ad una batteria per auto, cercavano di far partire uno scooter privo di targa

Nella notte tra sabato e domenica i militari della Stazione di Marcellinara, in servizio notturno di pattuglia volto a prevenire reati contro il patrimonio, nel transitare nei pressi di una cabina elettrica,  si insospettivano vedendo un furgone fermo e due persone che armeggiavano su uno scooter. I Carabinieri procedevano al controllo trovando G.D.F. classe 1987 di Amato e A.T. classe 1995, di Marcellinara che, grazie anche ad alcuni arnesi atti allo scasso e ad una batteria per auto, cercavano di far partire uno scooter privo di targa. Gli immediati accertamenti permettevano di evidenziare come il mezzo fosse di proprietà di un esercente di Marcellinara che non si era ancora accorto del furto.

I due sono stati quindi arrestati in flagranza con l’accusa di ricettazione (non essendo stato dimostrata un’eventuale diretta responsabilità nel furto) e, a seguito delle formalità di rito, condotti presso le proprie abitazioni in regime di arresti domiciliari. Gli attrezzi sono stati posti sotto sequestro mentre il motoveicolo restituito all’avente diritto. Nella giornata di lunedi, a seguito della convalida dell’arresto, i due sono stati scarcerati.