fbpx

Borsa: domani in arrivo manifestazioni interesse, in pista Cdp-Euronext/Adnkronos (2)

(Adnkronos) – Proprio ieri Gualtieri in una dichiarazione ha chiarito che il Tesoro non sarebbe rimasto a guardare. L’obiettivo del Governo, infatti, è che venga individuato un acquirente per Borsa Italiana che abbia una visione incentrata sullo sviluppo e sul rafforzamento di Piazza Affari. Proprio per questo Euronext sembra la proposta privilegiata perché offre la garanzia per Borsa Italiana di poter contare di più nella governance futura piuttosto che Deutsche Börse che rischierebbe di mettere a rischio il ‘peso’ decisionale di Piazza Affari in prospettiva.
“Il mio auspicio – ha spiegato ieri Gualtieri – è che il gruppo Borsa Italiana trovi la sua collocazione strategica all’interno del Mercato Unico e dell’Eurozona, con partner industriali e finanziari che possano sostenere e rinforzare al meglio il progetto di un mercato dei capitali unico a livello europeo, aperto, spesso e liquido, che connetta tutti i mercati e gli ecosistemi locali”. E, ancora, l’operazione di mercato in corso, ha spiegato il titolare del Mef, “evidenzierà il valore e le prospettive di sviluppo del gruppo italiano. Le istituzioni italiane sono coinvolte, e valuteranno, secondo le proprie competenze, i progetti di investimento che saranno configurati”.
Ai sensi della normativa sul golden power e delle normative di settore sui mercati le offerte, ha avvertito il Mef, saranno oggetto di vaglio da parte del Governo e delle autorità di vigilanza, al fine di assicurare la sana e prudente gestione, la competitività, e la tutela degli interessi pubblici sottesi a tali asset strategici. Dopo i rilievi mossi dall’Antitrust europeo nell’ambito dell’operazione di acquisizione del gruppo canadese Refinitiv, Lse ha avviato la procedura di cessione dell’intera Borsa Italiana che controllava dal 2007. I tempi, comunque, si annunciano lunghi e prima di arrivare alla decisione definitiva di vendita ci vorranno settimane se non un paio di mesi.