fbpx

Asso Vittime: le proposte dei giovani per disegni di Legge nazionali sulla legalità

“Disegniamo la legalità” è l’iniziativa dedicata alla memoria del Brigadiere dei Carabinieri Antonio Marino

Sensibilizzare la società sui principi della legalità è obiettivo del progetto che verrà presentato in Calabria da Asso Vittime, associazione costituita nel 2004 per mantenere vivo il ricordo delle vittime delle mafie e per tutelarne i diritti dei famigliari, tramite una serie di manifestazioni che si terranno nel mese di ottobre tra Locri, Bovalino e Gerace. “Disegniamo la legalità” è l’iniziativa dedicata alla memoria del Brigadiere dei Carabinieri Antonio Marino, a trent’anni dalla sua morte avvenuta per mano della ‘ndrangheta, che si propone di creare e diffondere una solida coscienza civile soprattutto tra i più giovani motivo per cui viene focalizzata nei territori maggiormente colpiti da infiltrazioni mafiose. Con un concorso riservato agli istituti scolastici della locride, in particolare alle classi V di scuola secondaria di secondo grado, gli studenti dovranno elaborare delle proposte per un disegno di legge sui temi della legalità. Alla classe vincitrice sarà assegnata una borsa di studio finanziata dalla vedova del Brigadiere dei Carabinieri Antonino Marino, piu’ un viaggio premio a Roma per partecipare a una seduta di lavori parlamentari per prendere parte alla stesura del disegno di legge che nascerà dalle loro proposte e di cui Assovittime si farà tramite con il Parlamento italiano affinché’ diventi una vera e propria legge nazionale. Il concorso non sarà l’unica iniziativa ma è inserito in una giornata, che sta gia’ ricevendo il patrocinio dalle più importanti realtà istituzionali dal Senato della Repubblica alla Camera dei Deputati, dal Consiglio regionale della Calabria a tutti i Comuni coinvolti, ricca di appuntamenti con l’inaugurazione della sede dell’Associazione Nazionale Carabinieri (ANC) dedicata al Brig. Antonino Marino a Bovalino, un convegno con ospiti di livello nazionale e a finire con un triangolare di calcio presso lo stadio Macri’ di Locri dove si sfideranno la Nazionale italiana sindaci, la Nazionale italiana magistrati e l’Associazione nazionale Stelle sportive al merito e il cui ricavato andrà interamente in beneficenza. “L’iniziativa nella quale il comune è stato coinvolto ha un valore sociale molto importante per tutto il territorio della Locride” afferma Vincenzo Maesano sindaco di Bovalino. “Il nostro è il paese in cui il Brigadiere Antonino Marino ha vissuto molto anni della sua vita tragicamente strappata da mano criminale. Il suo ricordo è vivo nella nostra comunità e per l’Amministrazione comunale è un esempio da seguire nel contrasto ad ogni forma di sopraffazione che tutte le istituzioni devono quotidianamente perseguire”. A Locri, dove vi è anche un impegno concreto del comandante dei Carabinieri della locale stazione in vista della manifestazione, il sindaco Giovanni Calabrese sottolinea: “Per noi è un onore è un dovere ricordare il sacrificio di chi con dedizione e professionalità ha lottato contro i potenti criminali della ‘ndrangheta fino a sacrificare la propria vita. Abbiamo una responsabilità grande nei confronti dei giovani, con loro dobbiamo intraprendere un percorso rivolto al risveglio delle coscienze e alla consapevolezza che la strada del dovere e del diritto sia quella percorribile, a dispetto di comportamenti miseri che ti farebbero cadere nella trappola dell’illegalità”.