fbpx

Arera: “In Ue crescono bollette elettriche, in Italia peso imposte e oneri rete”

Roma, 17 set. (Adnkronos) – Bollette elettriche in crescita in tutta l’Eurozona, ulteriormente appesantite dalle imposte e dagli oneri di rete in Italia. E’ questo uno dei dati che emerge dalla Relazione annuale pubblicata dall’Arera nel luglio scorso, che nelle 479 pagine di tabelle, grafici e analisi contiene la fotografia dei servizi pubblici nel Paese prima del Covid-19. Una fotografia che, in sintesi, vede anche consumi di gas in crescita e prezzi italiani più alti della media UE per i clienti domestici. Quasi 12 miliardi di investimenti nel settore idrico, sostenuti in parte con i 312 euro della spesa media annua della famiglia tipo e in parte con risorse pubbliche, per fronteggiare la perdita media del 43% di acqua dagli acquedotti.
Infine, l’universo frammentato dei rifiuti – con oltre 6.500 operatori e 1.334 enti territorialmente competenti – per il quale il Metodo Tariffario introdotto da Arera sta cercando di introdurre rapidamente trasparenza e costi standard, vista la disomogeneità di trattamento ancora presente nel Paese. Si passa da situazioni in cui il conferimento nelle discariche ha un valore di 9 “¬/tonnellata a zone in cui raggiunge i 187 “¬/tonnellata, così come nei 189 impianti censiti, si passa da un minimo di 66 “¬/tonnellata a un massimo di 193 “¬/tonnellata.