fbpx

Lo Stretto di Messina protagonista di ”Mare Nostrum” su Rai Storia

scilla pasquetta 2020

Il documentario parte dal mito di Scilla e Cariddi e dalla fondazione da parte dei Greci delle due città dello Stretto, Zankle (Messina) e Reghion (Reggio di Calabria)

Un viaggio nello Stretto tra mito, natura, letteratura e storia: il racconto di un braccio di mare che divide (e unisce) la Calabria e la Sicilia. Lo Stretto di Messina è il protagonista di ”Mare Nostrum”, in onda 14 agosto alle 22.10 su Rai Storia (canale 54). Il documentario parte dal mito di Scilla e Cariddi e dalla fondazione da parte dei Greci delle due città dello Stretto, Zankle (Messina) e Reghion (Reggio di Calabria) per ripercorrere l’intricato rapporto che queste due antiche fondazioni hanno avuto con il mare, attraverso i secoli. Periodi di splendore, alternati a crisi profonde, segnate dai catastrofici terremoti del 1783 e del 1908. Una riflessione sulle vicende e sull’identità attuale di questo luogo meraviglioso e unico.