fbpx

Emergenza rifiuti a Reggio Calabria, la lettera aperta di una cittadina ai candidati sindaco: “se non si trova una soluzione non resta che disertare le urne”

/

Rifiuti a Reggio Calabria, la lettera aperta di una cittadina ai candidati sindaco: “la città è invasa da ratti, blatte e insetti di ogni tipo, se non si trova una soluzione non resta che disertare le urne”

Di seguito la lettera integrale di Adriana Musella ai candidati sindaco di Reggio Calabria:

“Che i rifiuti siano un problema per la città di Reggio Calabria è risaputo ma ora si è raggiunto il limite. La città è invasa da ratti, blatte e insetti di ogni tipo: esiste un evidente rischio igienico sanitario. Ci sono strade dove la spazzatura non viene ritirata da due mesi: per esempio in via Lupardini dove si è formata una montagna di immondizia proprio nei pressi di un condominio. Solo in alcune vie del centro storico si fa finta di pulire. E’ giusto ammettere che l’idea dei mastelli è stata fallimentare: i marciapiedi sono invasi da secchi multicolori, stracolmi che, dopo di essere rimasti in strada per giorni, secondo l’amministrazione comunale, dovrebbero essere riportati contaminati nelle abitazioni. Uno schifo del genere non si è mai riscontrato in nessun posto. I cittadini non hanno più voce nè diritti. Invito i candidati a sindaco di questa città e tutti coloro che si apprestano a presentarsi al cospetto dell’elettorato a voler visitare i quartieri e constatare personalmente le gravi situazioni di degrado esistenti, proponendo e battendosi per soluzioni concrete. In mancanza di ciò, ai cittadini non resterà che disertare le urne”.