Le Ricette di StrettoWeb – Pescespada “Mediterraneo”

/

Le ricette di StrettoWeb: ricetta e tradizione del Pescespada “Mediterraneo”

Questo squisito secondo piatto unisce pescespada, cozze ed una gustosa crema di patate. Il pescespada è, senza dubbio, un simbolo del Mediterraneo per l’antico rituale della sua pesca. Nello Stretto di Messina e lungo la Costa Viola avviene la “caccia” al pescespada le cui prime testimonianze risalgono all’età del bronzo mentre l’uso dell’arpione per la sua cattura è citato nel II secolo a.C. da Polibio. Il rapporto fra i meravigliosi borghi dei pescatori ed il pescespada non si ferma alla cucina perché racconta una storia antichissima e molto suggestiva. 

Difficoltà: facile

Preparazione: 30 minuti

Cottura: 45 minuti

Porzioni: 4 persone

Costo: medio

INGREDIENTI

4 fette di pescespada

800 gr. di cozze

1 spicchio d’aglio

1 ciuffo di prezzemolo

Olio extravergine di oliva

1 peperoncino piccante

200 gr. di patate

1 cipolla

1 limone

Sale

Preparazione

Lavate le cozze e mettetele in padella con aglio, olio, prezzemolo e peperoncino. Copritele e fatele cuocere per pochi minuti finchè non si apriranno tutte. Filtrate e mettete da parte l’acqua di cottura. Pelate le patate, tagliatele a cubetti e fatele sbollentare in acqua salata per 10 minuti. In un’altra padella fate soffriggere una cipolla tritata e unite l’acqua di cottura delle cozze. Grattugiate e unite la scorza di un limone non trattato e versate tutto il soffritto nella ciotola delle patate. Frullate col mixer ad immersione aggiungendo acqua delle cozze per ottenere un composto cremoso. Unite il prezzemolo tritato e le cozze sgusciate alla crema di patate. Mettete un po’ di sale sulla griglia e cuocete il pescespada per 2 minuti da entrambi i lati e, dopo averlo impiattato, unite la crema di patate e cozze.

Conservazione

Questo piatto va consumato subito.

Curiosità e benefici di questo piatto

Il pescespada durante i mesi primaverili ed estivi percorre la costa calabrese fra Palmi, Bagnara e Scilla e sceglie le acque poco profonde per accoppiarsi. Il rapporto di fedeltà alla compagna gli ha attribuito la denominazione di pesce cavaliere ed i pescatori ne sono a conoscenza! Questo pesce azzurro è versatile in cucina ed apporta molti benefici infatti è ricco di proteine ed omega 3, di vitamina B12 e D e di sali minerali come potassio, fosforo, ferro e calcio. Le proprietà delle cozze, considerate un vero integratore naturale, arricchiscono ulteriormente questo piatto.

Il consiglio della zia

Un consumo esagerato di pescespada non è consigliato a causa dell’inquinamento da metalli pesanti che i pesci longevi rischiano di accumulare.