fbpx

Reggio Calabria, la follia delle barriere new jersey. Il Vesper chiude per protesta: “peggio del Covid, così non si può andare avanti”

vesper american bar gazebo reggio calabria

Reggio Calabria, la decisione del Comune ha messo in ginocchio tante piccole imprese locali. Il Vesper monta la protesta: “siamo stanchi, nessuna tutela”

“Abbiamo deciso di chiudere esclusivamente per PROTESTA”. Inizia così la lettera pubblicata sulla pagina Facebook del Vesper, uno dei locali più importanti della movida reggina. I titolari del noto american bar, situato in via Tommaso Campanella e ha pochi passi dal Duomo di Reggio Calabria, hanno preso questa decisione successivamente alla scelta del Comune di imporre ai commercianti l’installazione delle barriere new jersey nei gazebo, con l’obbligo di mettersi a regola, pena revoca della concessione di occupazione del suolo pubblico. Una decisione che sa di beffa nei confronti di centinaia di piccole imprese locali, perché farsi consegnare e montare questi dispositivi antisfondamento in cemento, peraltro di difficile reperibilità, richiede una spesa di almeno 4.500 euro per pochissimi metri di perimetrazione.

Nessuna tutela dunque alle aziende, nonostante la crisi economica che ha colpito l’Italia a causa dell’emergenza Coronavirus. Dopo l’ennesimo colpo basso, il Vesper non ci sta più e lancia la protesta. Di seguito lo sfogo pubblicato sui social: “Siamo stanchi di riceve un trattamento totalmente diverso dai nostri competitors, nulla da togliere ai colleghi ma tanto da discutere sulle istituzioni. Ci dispiace per i colleghi che abbiamo dovuto lasciare a casa causa ingente calo di fatturato. Siamo stanchi di leggere che “LA LEGGE È UGUALE PER TUTTI” per poi vedere “DUE PESI E DUE MISURE”. In questa città la tutela della piccola imprenditoria è inesistente e fino a quando non si risolverà questo problema dei famigerati New Jersey il Vesper rimarrà chiuso. Grazie a tutti quelli che ci hanno seguito e sostenuto in questi anni, ma così non si poteva proprio andare avanti. PEGGIO DEL COVID19. Grazie a tutti, vi faremo avere presto nostre notizie… dal VESPER è tutto”.